CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Un grande Marco Berti illumina Sagnino

Più informazioni su

Una serata “mondiale” con un pubblico entusiasta ad ascoltare la performance del noto tenore che torna a cantare nel quartiere dove è nato. Per lui il pubblico ha riservato un autentica standing-ovation. Incantano anche Claudio Novati e Giuseppe Sanzari, anche loro nati qui.

 

 

 

 

Un successo oltre le aspettative. La serata, organizzata dalla Commissione Sociale della Parrocchia di San Paolo per il 50° di fondazione, ha attirato oltre 500 persone riempiendo la chiesa di Sagnino ieri sera. Per il grande tenore Marco Berti si tratta di un ritorno in famiglia: nato e cresciuto nel quartiere, è un fiore all’occhiello di tutti gli abitanti che gli hanno tributato una standing ovation da brivido e lui li ha ripagati con una prestazione magistrale.

La serata si è aperta con la Corale Jubilate che ha intonato brani classici di Vivaldi, Mozart e Benedetto Marcello. A seguire Claudio Novati, organista, direttore e compositore, che  a soli 22 anni è un astro nascente nel panorama internazionale. Semplicemente fantastica l’esecuzione di Fantasia e fuga in sol minore  di Bach a cui hanno fatto seguito l’Ave Maria del comasco Marco Enrico Bossi e alcuni pezzi tratti dalla Traviata di Giuseppe Verdi. Il pianista Giuseppe Sanzari si è esibito in brani famosi e ha accompagnato il grande tenore Marco Berti. Dopo il concerto un bel momento in oratorio con un rinfresco e l’amarcord degli anni trascorsi a Sagnino.

 

(Nelle foto, dall’alto verso il basso: Marco Berti – al centro – con Claudio NOvati e il pianista Giuseppe Sanzari, poi un momento della sua intensa esibizione in chiesa e sotto la Corale Jubilate al completo durante l’esibizione)


Più informazioni su