CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Più sicurezza a Como: intesa in Prefettura

Più informazioni su

altUn protocollo che mira ad intensificare la collaborazione tra forze di polizia statali e gli istituti di vigilanza privata per il controllo del territorio, garantendo una maggiore sicurezza per tutti i cittadini. GUARDA I VIDEO DELLA PRESENTAZIONE FATTA QUESTA MATTINA.

 

 

Un protocollo che mira ad intensificare la collaborazione tra forze di polizia statali e gli istituti di vigilanza privata per il controllo del territorio, garantendo una maggiore sicurezza per tutti i cittadini. Questa mattina in Prefettura la firma di “Mille occhi sulla città”. Si tratta di un protocollo provinciale che consente una collaborazione tra forze dell’ordine e guardie giurate per una maggiore osservazione, raccolta e trasmissione di informazioni di particolare utilità, ai fini della prevenzione e repressione della criminalità. Non solo l’accordo siglato questa mattina, da tutti i firmatari l’invito ai cittadini a segnalare ogni episodio sospetto, ma anche la presenza di persone che stanno rovinando la cosa pubblica (come writers o vandali).

 

Guarda il video con l’intervento del prefetto Bruno Corda:

{youtube}GaQQFL6PoNs{/youtube}

 

Il documento è stato sottoscritto dal Prefetto Bruno Corda, dal sindaco di Como, Mario Lucini, dal sindaco di Erba, Marcella Tili, dall’assessore del comune di Cantù, Paolo Cattaneo, dal commissario straordinario del Comune di Mariano Comense, Corrado Conforto Galli, unitamente ai rappresentanti degli istituti di vigilanza Vedetta 2 Mondialpol, Vedetta Lombarda e Sicuritalia. Un protocollo già affettivo (anche se venerdì ci sarà un nuovo incontro tecnico) e che vedrà la formazione della guardie giurate coinvolte che avranno un importante compito di supporto alle forze dell’ordine.  Saranno circa 390 le guardie giurate conivolte (40 Vedetta Lombarda, 200 Vedetta 2 Mondialpol e 150 Sicuritalia) con circa 70 pattuglie attive nelle ore notturne.

 

L’intervento del sindaco Mario Lucini:

{youtube}mN8JFh9Cz2o{/youtube}

 

Un protocollo che incentiverà la collaborazione tra tutte le forze coinvolte e che ha delle linee guida ben precise sui compiti che ciascuno dei firmatari deve svolgere, entro i limiti dell’omologo protocollo sottoscritto a livello nazionale dal Ministero dell’Interno, dall’Anci e dalle associazioni rappresentative del settore della vigilanza privata. La sottoscrizione dell’intesa è avvenuta nell’ambito di una riunione del comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica, estesa per l’occasione ai rappresentanti degli enti coinvolti. Presenti anche i rappresentanti di Questura, guardia di finanza, carabinieri e forestale.

Più informazioni su