CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Como risponde, 30.000 euro per Kalongo

Più informazioni su

Tanta la cifra raccolta giovedì sera dopo il concerto in un Duomo gremitissimo. Soddisfazione della Fondazione Ambrosoli che da anni gestisce questa struttura in Uganda. Cifra che permetterà di poter curare almeno 1.500 bambini colpiti da malaria. GUARDA LE FOTO.

 

 

Grande affluenza per il nuovo appuntamento con Lights on Africa, che si è svolto giovedì sera a Como: prima il concerto in un Duomo gremito, poi il ricevimento e aperitivo solidale al Sociale. L’evento solidale organizzato dal Gruppo Artsana, attraverso il brand PiC Solution, con il progetto solidale Aiuta con Pic a favore del Dr. Ambrosoli Memorial Hospital di Kalongo (Uganda), ha coinvolto oltre 1400 persone arrivate da Como, da Milano, dal Ticino e dalla Brianza. Sono stati così raccolti oltre 30.000 euro, che andranno a sostenere un bisogno urgente dell’ Ambrosoli Memorial Hospital: garantire cure antimalariche ai suoi piccoli pazienti. Questa importante cifra permetterà di fornire all’Ospedale oltre 1.500 cure pediatriche antimalariche.

Per i bambini dell’ospedale di Kalongo è un risultato eccezionale: in un anno il 50% dei piccoli di Kalongo (oltre 2.000) viene ricoverato con diagnosi di malaria, che è ancora oggi la principale causa di morte. I dati lo confermano: secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità, dei circa 216 milioni di casi di malaria stimati nel mondo, l’81% è registrato nella regione africana; i casi mortali sono concentrati nella fascia di età 0-5 anni (86% dei decessi) e nei gruppi a rischio (donne in gravidanza). Grazie a Lights on Africa! più di 1.500 bambini potranno essere curati

Al Concerto in Duomo, eccezionalmente aperto per l’occasione, si sono esibiti la Soprano Lucrezia Drei e il Tenore Marco Ciaponi, vincitori del prestigioso Concorso AsLiCo, accompagnati dal Quartetto d’archi e arpa ‘Le Cameriste Ambrosiane’, in un concerto che ha intrecciato le più celebri Ave Maria della storia dell’opera e del suggestivo repertorio sacro sette e ottocentesco. Dalla Fondazione Ambrosoli un grazie anche al vescovo Diego Coletti e il Capitolo della Basilica Cattedrale per aver concesso l’utilizzo della splendida cornice del Duomo, il Comune di Como per il patrocinio all’iniziativa, la sentita partecipazione delle autorità intervenute e il Teatro Sociale di Como per il contributo artistico.

 

(NELLE FOTO DI CARLO POZZONI, IL DUOMO GREMITO, UNO SCORCIO DEL SOCIALE DURANTE IL RICEVIMENTO E POI LA PRESIDENTE DELLA FONDAZIONE GIOVANNA AMBROSOLI (A SINISTRA) CON FRANCESCA CATELLI)

Più informazioni su