CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Ritardi e code, Regione “bacchetta” le Poste

Più informazioni su

Approvate due mozioni, all’unanimità, che impegnano la giunta del Pirellone ad attivarsi presso i vertici dell’Ente per risolvere i costanti disagi che gli utenti registrano anche in provincia di Como. La mobilitazione piu’ imponente nel varesotto. Gaffuri (Pd):”Servono interventi risolutivi”.

 

 

 

 

Ritardi o mancata consegna della corrispondenza tra cui anche bollette e utenze varie, lunghe attese agli sportelli, telegrammi che per sua natura dovrebbero essere recapitati celermente e che invece arrivano dopo cinque giorni. La lunga lista dei disservizi postali sono stati al centro, ieri in Consiglio regionale, di due mozioni  approvate all’unanimità con le quali si invita la Giunta ad attivarsi per intervenire con l’obiettivo di  risolvere le situazioni che da più parti vengono denunciate in Lombardia e che nei giorni scorsi hanno visto nella Provincia di Varese la mobilitazione di trenta sindaci con l’avvio di una raccolta di firme. Anche sul Lario, per la cronaca, non mancano questi problemi.

I due documenti sollecitano interventi  presso i responsabili dell’area logistica lombarda di Poste italiane “affinché si risolvano le situazioni denunciate indicando tempi certi e trasparenti”  perché  “le problematiche ormai croniche  non sono più accettabili”.  Anche Luca Gaffuri del PD ha sollecitato “interventi risolutivi” e avanzato la proposta che “la Commissione Bilancio, come avvenuto più volte nelle scorse legislature, avvii confronti periodici con la direzione lombarda di Poste italiane con l’obiettivo di tenere costantemente monitorata la situazione”.

Più informazioni su