CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Da LarioIn 600 euro per i giovani comaschi

Più informazioni su

L’associazione cittadina chiude la mostra “Traiettorie impercettibili del bianco e del nero” con un discreto ricavato da destinare al progetto “Questo nostro amore” che vede coinvolti studenti di Setificio e Giovio. All’asta l’opera “Punti cardinali” dell’artista di Lurago Battista Luraschi.

 

 

 

 

600 euro per il progetto “Questo mostro amore”. Questo è il ricavato della serata che ha chiuso ieri sera la mostra “Traiettorie impercettibili del bianco e del nero” dell’artista lariano di Lurago Marinone Battista Luraschi, inaugurata lo scorso 5 dicembre. L’esposizione, curata dall’associazione Lithos e allestita nei prestigiosi spazi di Banca Generali in piazza Volta 56 a Como, è stata organizzata da LarioIN, Business Club con l’obiettivo di creare opportunità di incontro e crescita per gli attori dell’economia locale attraverso eventi di alto spessore culturale a finalità benefica.

La serata ha avuto come momento clou l’anteprima dello spettacolo “Dopo di me il nulla”, di CoopAttivaMente. Un suggestivo monologo, interpretato dall’attrice Alessia Melfi, che tratta il tema della violenza contro le donne, raccontando in particolare il complesso mondo dei sentimenti e le dinamiche che si instaurano in un rapporto tra vittima e carnefice. Un breve “assaggio”, in anteprima per LarioIN, dello spettacolo che debutterà il prossimo 8 marzo al teatro Don Guanella di Como. Spettacolo prodotto all’interno di “Questo Mostro Amore”, progetto di promozione delle capacità di costruire relazioni non violente tra generi.

Proprio a questo progetto è andato il ricavato dell’iniziativa di LarioIN grazie all’opera “Punti cardinali: alle quattro porte”, gentilmente donata dall’artista per questa causa, aggiudicata per 600 euro. I soldi serviranno per portare avanti il progetto nella scuole comasche. Al momento sono coinvolti il Setificio e il liceo Giovio. “Questo mostro amore” è, infatti, articolato in diverse fasi curate dagli esperti Valerie Moretti e Jacopo Boschini, che prevedono, oltre allo spettacolo teatrale, anche interventi nelle scuole, tre serate per i ragazzi, un laboratorio teatrale-espressivo di approfondimento attualmente in corso, e una serata finale con i genitori.

(Nella foto vicino al titolo l’artista Battista Luraschi, qui a fianco Guido Stancanelli, direttore Banca Generali Como, Manuela Brancatisano, LarioIN, Battista Luraschi, Alfredo Taroni, presidente Lithos, Jacopo Boschini, presidente CoopAttivaMente e Alessia Melfi, attrice)

Più informazioni su