CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Dimesso il giovane accoltellato a Cantù

Più informazioni su

Andrea Mayr è a casa dai genitori dopo l’incubo nel quale è finito quasi due settimane fa: uscito dalla discoteca con alcuni amici, è stato avvicinato da altri giovani. Uno di loro, pizzaiolo di Ponte Chiasso, lo ha ferito con alcune coltellate. E’ rimasto in pericolo di vita, salvato da due interventi chirurgici.

 

 

 

Incubo finito. Dopo quasi due settimane in ospedale, al Sant’Anna, Andrea Mayr – milanese di 26 anni, tesserato per il Moto Club Noseda di Intimiano – è stato dimesso nelle ultime ore ed è tornato a casa dai genitori. Per lui ora una lunga rieducazione, ma il peggio sembra alle spalle. Andrea era stato aggredito e ferito con alcune coltellate – per una discussione che definire banale è quasi superfluo – da un 21enne pizzaiolo di Ponte Chiasso Antonio Laurendi, poi arrestato dai carabinieri e tuttora in carcere per tentato omicidio. Il giovane milanese è rimasto in pericolo di vita per alcuni giorni. Salvato anche da due interventi chirurgici ai quali i medici del Sant’Anna lo hanno sottoposto. E mentre Mayr è a casa, resta in cella il suo aggressore che continua a piangere e disperarsi per il gesto compiuto.

Più informazioni su