CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Tamaro, alla scoperta della sauna del sale

Più informazioni su

La direzione della mega-struttura ticinese, inaugurata ormai da alcuni mesi, invita una nostra redattrice ad una giornata per scoprire le caratteristiche di uno dei percorsi allestiti nella moderna Spa. ECCO IL RACCONTO IN PRESA DIRETTA: sauna, riti particolari, peeling. Esperienza sensoriale da vivere.

 

 

 

 

Una Spa che sta diventando sempre piuì grande. E’ quella del Tamaro, in Ticino, meta anche di centinaia di comaschi da diversi mesi. Ma ora la direzione della struttura, davvero imponente, ha deciso di invitare anche una redattrice di CiaoComo per poter “testare” direttamente uno dei percorsi all’interno della Spa. E noi, con la nostra inviata, abbiamo sperimentato la sauna del sale. Ecco il racconto in presa diretta.

 

Oggi ho vissuto un’esperienza inusuale su invito della Direzione della Splash & Spa del Tamaro, per testare e raccontarvi una giornata da loro. Giunta alla Splash e Spa a Rivera , in Canton Ticino, per prima cosa mi propongono di fare il percorso del sale ,ottimo per eliminare  le tossine e migliorare la funzione tiroidea , combattere i radicali liberi (ne ho bisogno?) ed equilibrare il sistema nervoso centrale. Sono subito un po’ scettica, una sauna e’ una sauna ho pensato, iniziero’ con un percorso kneipp e camminando di vasca in vasca con getti di acqua di diverse temperature sulle caviglie ho subito avuto voglia di caldo. Inizia così la mai avventura, entro nella sauna del sale e mi innamoro subito di questi muri “d’oro bianco” , il sale dell’Himalaya. Il leggero calore dell’ambiente, è una sauna a 65 gradi , la chaise longue rigorosamente in legno e’ basculante e mi cullo in totale assenza di carico del peso, mi sento in equilibro con la respirazione , i battiti del cuore e , incredibile, anche con la mente. Ma solo dopo una  doccia aromatica vivo attimi di vero benessere fisico , il “rito dell’infusione” con peeling salino a cui ho partecipato nella sauna esterna e’ stata un’esperienza sensoriale intensa. Questa sauna e’ posta nel giardino , ha una temperatura di 95 gradi ed  il rito e’ praticato da un ragazzo dello staff veramente capace. Inizia a ventilare l’aria appena entrati con l’aiuto dell’asciugamano, poi versa sopra le pietre del bracere un liquido che ci spiega essere essenza di miele e melissa , subito l’aria cambia, lui continua a ventilare indirizzando l’aroma veso ognuno di noi. Intervalliamo la sauna con un peeling al sale appena fuori in giardino e poi, tutti salati, rientriamo per intensificare gli effetti benefici dell’aroma , aggiungendone sempre piu’.


I suoi movimenti sono piu’ profondi, usa uno scudo di tela rigido per catturare l’aria calda aromatica e si gira ora verso di me, chiedendomi di respirare profondamente mentre mi butta addosso un carico di essenza e calore che mi apre totalmente i polmoni. Intanto sudo e tutto questo stato sembra propio “febbre” , sento che mi sto’ liberando dalle tossine e che il mio corpo reagisce con forza . Non ci crederete , ma fuori, nonostante l’inverno, eravamo quasi nudi, bagnati,ma ci sentivamo leoni , anche quando ci  siamo immersi nella vasca salina iodata nel bel mezzo del giardino.Il colore è verdastro ma ormai sono certa dei benefici dello iodio sul mio corpo. Mi dicone che lo stesso rito viene praticato anche nella sauna del castagno , sempre a 95 gradi, ma ne’ in   questa ne in quella dell’argilla riesco ad andare, mi dispiace, quest’ultima è benefica sulle allergie e malattie della pelle, il tempo qui non basta mai. Esco e sento che posso affrontare la fontana di ghiaccio, questi sbalzi di temperatura ormai non mi fanno piu’ paura. Dopo il momento relax devo proprio andare ma non senza passare dal ristorante della Spa, dove gusto un piatto di tagliatelle al salmone con crema di zafferano . Un piatto da vero chef. Questa Spa mi piace tutta, ci tornerò….

Più informazioni su