CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

E’ sempre grave dopo le quattro coltellate

Più informazioni su

Il 26enne operaio milanese, raggiunto dai fendenti sferrati da un pizzaiolo comasco, sta sempre lottando per la vita all’ospedale Sant’Anna. Condizioni serie, la prognosi resta riservata. Sottoposto ad un nuovo intervento chirurgico. Nelle prossime ore l’interrogatorio del presunto autore: finora in silenzio davanti ai carabinieri.

 

 

 

 

 

Resta grave, gravissimo. La prognosi riservata, la sua vita in pericolo. L’operazione alla quale è stato sottoposto, all’ospedale Sant’Anna, non ha del tutto scongiurato il pericolo. Il 26enne operaio milanese, Andrea Mayr, raggiunto da quattro coltellate ad addome, torace e inguine sabato notte, resta in condizioni critiche. Nessuna peggioramento nelle ultime ore, ma situazione sempre delicata. Proprio in giornata è stato sottoposto ad un nuovo intervento chirurgico.I suoi amici ed i genitori, ancora sotto choc per una serata di divertimento in discoteca (proprio per festeggiare il suo 26esimo compleanno) finita in questo modo – nel sangue – sperano sempre in notizie positive dall’ospedale di San Fermo dove Andrea sta lottando per restare aggrappato alla vita. Il giovane, tra l’altro, è componente del Moto club Noseda di Intimiano

Il suo aggressore, incensurato pizzaiolo di Ponte Chiasso (Antonino Laurendi, 21 anni), è in carcere per tentato omicidio. La sua posizione potrebbe aggravarsi in caso di decesso. Nelle prossime ore il suo interrogatorio davanti al Gip per la convalida del fermo. La Procura ha chiesto per lui la custodia cautelare in cella. Finora il ragazzo, di origini calabresi (e forse proprio questo avrebbe scatenato l’assurda rissa notturna in piazza Marconi a Cantù), non ha detto nulla ai militari che ieri lo hanno rintracciato ed arrestato mentre era in attesa di essere medicato all’ospedale Sant’Anna.

Più informazioni su