CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Writers: spazi pubblici e anche repressione

Più informazioni su

Così il consiglio comunale di Como di ieri sera. Approvati tre punti della mozione presentata dal consigliere Luca Ceruti (5Stelle). Da trovare aree pubbliche da destinare ai “murales”, poi l’organizzazione di una manifestazione a livello nazionale. Ma severità con chi sgarra su abitazioni e monumenti. VIDEO, IL GRUPPO CHE RIPULISCE LA CITTA’.

 

 

 

 

Trovare spazi dove i writers – senza danneggiare abitazioni private – possano dare libero sfogo alle loro bombolette spray, impegno a realizzare manifestazioni di richiamo nazionale in città, ma anche severa repressione – con controlli più mirati e multe – del fenomeno. Sono questi i tre punti che il consiglio comunale di Como ha approvato nella seduta di ieri sera dedicata al problema dei writer dopo la mozione presentata da Luca Ceruti (5stelle). Al voto si è arrivati dopo un ampio ed articolato dibattito che ha coinvolto tutti i consiglieri di maggioranza ed opposizione in particolare.

Tre come detto i punti approvati: il primo chiede che, per evitare ulteriori imbrattamenti in città su case ed edifici pubblici, siano individuate delle aree da riqualificare e caratterizzare dedicandole ai murales. Il secondo: l’amministrazione comunale deve avere l’obiettivo di agganciare questa “corrente artistica” organizzando eventi e manifestazioni di richiamo a livello locale e nazionale. Terzo punto sul quale tutti sono stati concordi: ok agli spazi da concedere loro, ma anche una severa politica di prevenzione e repressione di coloro che deturpano abitazioni o monumenti pubblici, strutture private e l’arredo urbano in generale. E per questo saranno attuati costanti controlli delle zone più colpite dal fenomeno.

 

VIDEO, ECCO IL GRUPPO CHE DA TEMPO RIPULISCE LA CITTA’ DAI VANDALISMI.

{youtube}vXVqECJelPI{/youtube}

 

Più informazioni su