CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

La Libertas rialza la testa: tie-break vincente

Più informazioni su

La formazione canturina di volley maschile di A2 vince dopo una lunga battaglia contro il forte Corigliano. Sembrava tutto compromesso dopo due set, invece Gerosa e compagni reagiscono alla grande. Due punti importanti per la classifica.

 

 

La Libertas Cantù (A2 volley maschile) riparte dalla sconfitta di Sora e si presenta al completo contro una Corigiliano decisamente  in palla. Corigliano prevale nel finaledei primi 2 set e Cantù detta legge nel terzo e nel quarto andando a vincere poi la battaglia del quinto e aggiudicandosi due punti importanti per la classifica: 3-2 il finale dopo il tie-break. Avvio di gara in pieno equilibrio per le 2 formazioni che giocano alla pari fino al 7-7, poi l’opposto mancino Wiliams fa la differenza per il primo vantaggio del match 7-9. Cantù non trema, tiene il distacco, pareggia a 10, salvo poi lasciar fuggire Corigliano 14-17 grazie a un ace di Cernic. Corigliano forza al servizio e Morelli trova purtroppo il muro avversario per il 15-19. 4 punti non sono pochi, ma Cantù non trema e si porta 20-21 grazie al doppio errore di Williams. Cantù pasticcia in difesa per il 20-22, ma Morelli non ha paura e recupera 1 punto importante (21-22), Cernic risponde per il 21-23,ma l’ace di Capitan Gerosa riporta il gioco in parità a 23. Cernic firma il primo setball e Cantù pasticcia regalando il set a Corigliano 23-25.

Secondo set e Ippolito a muro su Williams per il  2-0, con Corigliano

che risponde pareggiando a 2. Morelli per il 5-3 con Corigliano che

commette un doppio errore per l’8-5. La partita si scalda e Mercorio

trova il doppio muro di Williams per il pareggio a 8. Williams (

classe 1993 ) stampa ancora Mercorio per il vantaggio 8-9 e Morelli

spara fuori 2 palloni per il vantaggio 8-11. Timeout di Della Rosa e,

alla ripresa, Mercorio e Morelli riportano Cantù al pareggio a 11.

L’ace di Borgogno per l’11-13 con Cantù che tiene il distacco, ma

fatica a recuperare punti (14-16). L’ace sporco di Robbiati vale il

17-18, ma Williams e Borgogno riportano Corigliano a +3 (17-20), con

Morelli che trova la strada chiusa dal muro di Williams per il 18-23,

Williams firma il primo setball 19-24, Monguzzi lo annulla, Ippolito

per il 21-24, ma Tomasello chiude 21-25.

Partenza sprint di Cantù nel terzo che si porta subito 5-2 grazie a

Morelli, Corigliano appare smarrita e Cantù spinge sull’acceleratore

con Ippolito per l’8-2, Robbiati difende in tuffo propiziando l’11-4

di Morelli. Williams attacca fuori per il 15-9 dei padroni di casa che

ora stanno veramente giocando un’ottima pallavolo. Morelli arma il

braccio per l’ace del 17-9 e l’ace di Robbiati vale il 20-12. Morelli

firma il 22-14, Monguzzi mura la pipe di Borgogno per il 23-13,

Corigliano recupera 3 punti (23-17), prima che il solito Morelli firmi

il primo setball 23-17, Williams lo annulla, ma Ippolito gli chiude la

strada murando l’opposto di Corigliano per il 25-18.

Nel quarto Cantù spinge subito sull’acceleratore con Mercorio che

centra l’ace del 3-0 iniziale, l’ace di Morelli vale il 7-2

costringendo Totire al timeout. Robbiati a muro su Borgogno per l’8-4,

Monguzzi a muro per l’11-4 con Corigliano che fatica a reagire. Totire

mischia le carte cambiando in cabina di regia Fabbroni per Tosi, ma

ancora Williams sbaglia regalando il 14-4 a Cantù e Robbiati centra

l’ace del 15-4 con Cantù padrona del campo. Gerosa di prima per il

18-4 con Riva per il 20-6 in un set ormai a senso unico che si chiude

25-11 grazie a un errore di Williams.

Morelli apre il quinto set 1-0 con Corigliano che tiene testa ai

padroni di casa, Robbiati stampa 2 volte Cernic per il 4-2 e “l’uomo

del muro” si ripete per la terza volta su su Williams (5-3), Tomasello

però mura Morelli per il pareggio a 5. Mercorio firma il 7-6 con Cantù

avanti 8-7 al cambio di campo grazie all’errore al servizio di

Fabbroni, ma Morelli sbaglia per il vantaggio degli ospiti 8-9.

Morelli si riscatta subito murando Cernic per il vantaggio 11-10 in un

finale di set che vede regnare il perfetto equilibrio. L’ace di

Morelli vale il primo vantaggio importante 13-11, Borgogno per il

13-12, con Totire che si prende un giallo inutile per proteste .

Cernic sbaglia il servizio regalando il primo setball a Cantù 14-12,

Borgogno lo annulla, con Mercorio che chiude questa splendido match

15-13.

Massimo Della Rosa, tecnico canturino, commenta così a fine gara:

“Abbiamo sofferto troppo nei primi 2 set, poi quando siamo riusciti a

sistemare il servizio e il muro abbiamo messo in difficoltà la loro

ricezione, siamo riusciti a esprimere il nostro gioco e andare a

prenderci questa bella vittoria”. Soddisfazione anche per il

presidente Ambrogio Molteni: “Si riescono a girare partite così una

volta su cento, sono contento per il pubblico che ha potuto assistere

ad un match intenso”.

La dedica della squadra è andata alla piccola Gaia, figlia del

fisioterapista Andrea Molteni e di Ilaria Lunghi, ex giocatrice di

volley di buon livello, nata martedì.

 

IL TABELLINO

Libertas Cantù 3

Corigliano 2

Parziali set: 23-25, 21-25, 25-18, 25-11, 15-13

Libertas Cantù: Gerosa 3, Morelli 31, Robbiati 6, Monguzzi 11, Mercorio 13, Ippolito 15, Butti (L), Riva 6, De Luca, Spirito N.E.

Bargi, Laneri, Fiorelli (L2) Allenatori: Massimo Della Rosa – Massimo Redaelli

Caffè Aiello Corigliano:  Fabbroni 1, Williams 25, Cernic 13, Borgogno 13, Bortolazzo 10, Tomasello 7, Santucci (L), Casciaro, Galaverna 2, Tosi 1, Festi, NE: Ritacco, Rivani Allenatori: Michele Totire – Vincenzo Porro

Più informazioni su