CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Fornitore offresi, tutto esaurito a Lariofiere

Più informazioni su

Oggi la presentazione della manifestazione in programma per il 6 e 7 febbraio. Oltre 300 espositori presenti per il salone della subfornitura meccanica: 50 imprese in lista di attesa. Vetrina interessante anche per i giovani che possono trovare pure sbocchi nel mondo del lavoro.

 

 

Si è tenuta oggi, in Camera di Commercio di Lecco, la conferenza stampa di “Fornitore offresi”, il salone della subfornitura meccanica che si svolgerà il prossimo 6 e 7 febbraio a Lariofiere con oltre 300 espositori presenti. L’iniziativa, organizzata da Lariofiere e promossa dalla Camera di Commercio di Lecco con il Distretto Metalmeccanico Lecchese in collaborazione con l’Azienda camerale Lariodesk, le Associazioni imprenditoriali del territorio – Api, Confartigianato, CdO, Cna, Confcommercio e Confindustria – gode altresì del partenariato istituzionale di Provincia di Lecco, Unioncamere Lombardia, Politecnico di Milano- Polo territoriale di Lecco e del CNR Ieni- Istituto per l’Energetica e le Interfasi.

“La manifestazione registra anche quest’anno un forte aumento delle partecipazioni: esauriti gli spazi, 50 imprese sono in lista di attesa. Ciò testimonia l’impegno e la fiducia delle aziende in questa importante rassegna.”. Con queste parole il Presidente della Camera di Commercio di Lecco, Vico Valassi, sottolinea il sostegno dell’Ente camerale che anche quest’anno contribuisce alla realizzazione della manifestazione dove le aziende del Distretto lecchese sono le principali protagoniste.“Fornitore Offresi” ha infatti l’obiettivo di creare ulteriori opportunità di business anche in prospettiva di Expo 2015 e soprattutto con i Paesi di provenienza degli studenti del progetto “Formare Ingegneri stranieri”. Un progetto che, giunto alla nona edizione, vede più di 1.500 studenti stranieri attratti a Lecco e Como; molte le imprese del territorio che hanno contribuito alla realizzazione dei percorsi di stage e in molti casi hanno assunto poi gli studenti stessi. Un progetto sostenuto da Regione Lombardia e da Mise con Unioncamere”.

 

Più informazioni su