CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Sacripanti felice:”Una squadra di lottatori”

Più informazioni su

Il coach della Vitasnella Cantù elogia i suoi ragazzi per il quotidiano impegno negli allenamenti:”Successo frutto di questa dedizione. Per noi una buona pallacanestro per quasi tutti i 40 minuti”. Poi il futuro:”Punti fondamentali per i play-off finali”. LEGGI LE SUE DICHIARAZIONI.

 

 

Contento per il successo a Bologna e per come la squadra ha reagito alla sconfitta in Eurocup a Parigi. Contento per l’intensità mostrata sul terreno di gioco contro Bologna. Contento perchè la Vitasnella Cantù scivola anche, ma poi si rialza subito. Stefano Sacripanti commenta così la grande vittoria della sua squadra a Bologna: “Abbiamo giocato a tratti una buona pallacanestro chiudendo bene i pick and roll, avendo la pazienza di usare le sponde e passando spesso la palla in post basso per poi colpire la difesa avversaria con dei tagli. Queste situazioni ci hanno facilitato molto il compito in attacco perché quando le abbiamo eseguite abbiamo sempre trovato ottime soluzioni e canestri. E’ chiaro però che in trasferta non puoi essere perfetto per 40 minuti e in 5 o 6 azioni non ci siamo passati la palla in maniera corretta permettendo a Bologna di rientrare in partita con dei contropiedi. Abbiamo comunque vinto tre periodi su quattro e, pur perdendo il secondo, siamo rimasti in vantaggio all’intervallo”.

“Sono davvero contento – ha concluso il coach – non tanto per il posizionamento per le Final 8 di Coppa Italia, ma perché questi sono punti fondamentali per il futuro in ottica qualificazione ai playoff. Faccio i complimenti alla mia squadra perché, pur tornando da una sconfitta dopo due supplementari a Parigi, si è allenata con notevole qualità per tre giorni e credo che questo successo sia frutto della grande dedizione che i ragazzi mettono in campo quotidianamente”.

Più informazioni su