CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Alla Sisme un lunedì di tensione e rabbia

Più informazioni su

Facile prevedere una giornata ad alto tasso emotivo fuori dai cancelli dell’azienda di Olgiate dopo la rottura delle trattative tra sindacati e responsabili. Alcuni operai potrebbero già ricevere, nelle prossime ore, le lettere di licenziamento. Impatto sociale davvero preoccupante.

 

 

 

 

 

Sarà un lunedì di tensione e rabbia. L’ennesima giornata nera per gli oltre 200 operai della Sisme di Olgiate che vedono nero il loro futuro. E per i quali nelle prossime ore, dopo la rottura delle trattative tra sindacati e responsabili, potrebbero già arrivare le lettere di licenziamento. 223 a rischiare il posto e per i quali, al momento, non si intrevedono speranze, nè possibilità a breve. Facile prevedere che anche oggi, fuori dai cancelli Sisme, ci sarà un presidio come quello di sabato e di giornate precedenti. Presidio con rabbia inclusa perchè l’impatto sociale – in tutto l’olgiatese – di questa decisione dell’azienda (che non è intenzionata a chiudere ndr) appare forte e preoccupante. Preoccupati anche il sindaco di Olgiate e il Prefetto Corda, da poco sul Lario, ma che sta seguendo con attenzione l’evolversi della vicenda.

Più informazioni su