CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

La Diocesi si mette in marcia per la pace

Più informazioni su

Appuntamento sabato sera con ritrovo e partenza dall’oratorio di Sagnino. I motivi dello stare assieme con un membro dell’equipe organizzatrice:”Fraternità, cammino, speranza e condivisione” (LEGGI TUTTO). Serata aperta dagli “Zingari nel bosco”.

 

 

In cammino per pregare e riflettere. Domani sera (sabato 11 gennaio) a Como si terrà la Marcia della Pace cittadina che, partendo dall’oratorio di Sagnino raggiungerà quello di Cernobbio. Un momento di riflessione e preghiera, organizzato da un gruppo di giovani, e promosso da varie realtà ecclesiali del territorio. Don Federico Pedrana, vicario di Rebbio e membro dell’equipe organizzatrice, indica nove buoni motivi per essere presenti.

«Fraternità. Il tema della giornata mondiale della pace del primo gennaio 2014 scelto dal papa è ”Fraternità, fondamento e via per la pace”. Primo motivo valido per essere presenti alla Marcia della Pace dell’ 11 gennaio a Como è proprio questo: vivere un momento di fraternità! Cammino. Ebbene sì cammineremo, ci muoveremo. Testimonianza lungo le strade della città. La marcia della Pace inizierà alle 21 all’Oratorio di Sagnino in Via Sagnino, si percorrerà la Via PioXI, Via Mognano, Via Campari, Via Conciliazione, Via Borromini, Via Friuli, Via Polano, Via Tibaldi, Via Conciliazione, Via Antelami, Via Pellico, Via Ponte Nuovo, fino a giungere all’oratorio di Cernobbio in Via Cinque Giornate. Per molti queste vie, queste zone della nostra città forse dicono poco o nulla, per altri significano case, abitazioni, famiglie e allora cercheremo di testimoniare lungo queste vie della nostra Como che è possibile costruire un mondo diverso.

Speranza. Se ci metteremo in cammino, se accetteremo di testimoniare è perché dentro di noi c’è la speranza.  Condivisione con gli ultimi. Le testimonianze che ascolteremo lungo il percorso avranno a che fare con i poveri, gli ultimi. Ci aiuteranno a meditare: un missionario laico che vive in Sud Sudan, gli operatori della Cooperativa “Si può fare”,  i volontari della “Comunità Giovanni XXIII”,  alcuni collaboratori a progetti di integrazione scolastica, alcuni operatori del “Centro Puzzle” e del “Sorriso di Cernobbio”. Solidarietà. Concretamente si chiede di rinunciare alla cena e il corrispetivo, in denaro, verrà raccolto per l’emergenza freddo di Como, un progetto di vicinanza nel periodo invernale ai senza tetto. Giovani. Tanti sono i giovani che stanno lavorando per preparare questa serata… come non esserci per sostenere il loro impegno? Arcobaleno. È il segno dell’alleanza tra Dio e gli uomini… il segno della Pace per eccellenza! Tu. Tutto ciò che sopra abbiamo detto è realizzabile solo ed unicamente se tu sceglierai di esserci  per marciare per la pace».

La serata sarà aperta alle ore 20 dal gruppo musicale “Zingari nel Bosco”, che suonerà e canterà fino alle ore 21.00 presso l’Oratorio di Sagnino. Durante il percorso si farà tappa alla “Pineta”, centro di aggregazione giovanile, gestito da “Coop Lotta contro la marginalità”, dove dei giovani intratterranno i partecipanti con un breve spettacolo. Al termine della Marcia, indicativamente alle ore 23.00, un gruppo giovanile, i  “Rebel8”, si esibirò presso l’Oratorio di Cernobbio. La Marcia avrà luogo anche in caso di brutto tempo.

Più informazioni su