CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Ecco il Buon Anno, snack e bibite piu’ cari

Più informazioni su

Subito scattati i primi aumenti del 2014: molti se ne accorgeranno già in giornata quando andranno ai distributori automatici. Il resto arriverà: dalle Poste alle autostrade passando per i carburanti. IL DETTAGLIO DEL “SALASSO”: CLICCA E LEGGI.

 

 

 

 

I primi rincari sono già realtà. Forse non tutti se ne sono ancor accorti, ma da ieri andare ai distributori automatici della provincia – e in tutta Italia in generale – è piu’ caro. Bibite aumentate, caffè a 0,70 centesimi (e anche qualcosa di piu’ in alcuni esagerati casi), snack a 1,10 euro (quasi piu’ che al bar). I primi rintocchi sono realtà. Oggi in molti comaschi potrebbero accorgersi e toccare con mano questa sgradevole prima sensazione del 2014.

Il resto dei rincari qui nel dettaglio

L’aumento di lettere e raccomandate sarà salato anche se potrà non scattare subito ma entro due anni. A deciderlo saranno Le Poste. Il costo per spedire una lettera potrà salire dagli attuali 70 centesimi sino a 95 centesimi e le raccomandate da 3,60 a 5,40 euro. Il via libera a questi vistosi rincari è arrivato dall’Autorità per la Garanzia nelle Comunicazioni (Agcom).

Brutte notizie sul fronte dei carburanti. Il Codacons ha già chiesto al governo provvedimenti per evitare un’onda di rincari proprio quando «gli automobilisti italiani sono in movimento per le festività». Benzina e gasolio hanno fatto registrare in questi giorni forti rincari. E infine novità tariffarie in arrivo dal prossimo anno anche nel settore energetico esclusivamente per i cittadini che hanno deciso di scaldare la propria abitazione utilizzando le pompe di calore. Questa tariffa che riguarda quindi i consumi, non sarà più legata al volume dell’energia elettrica utilizzata e più aderente agli effettivi costi dei servizi di rete: il trasporto, la distribuzione e la gestione del contatore.

 

Più informazioni su