CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

“Pino” senza scuse:”Noi con poca energia”

Più informazioni su

Così il tecnico della Vitasnella Cantù dopo la sconfitta a Venezia. Determinante l’assenza di Cusin anche se il coach non vuole giustificazioni:”Abbiamo giocato a sprazzi e meno bene dei veneti. Dobbiamo darci una mano per risolvere un problema tecnico: i rimbalzi difensivi”. LEGGI TUTTO.

 

 

 

 

Stefano Sacripanti commenta così la sconfitta della sua Acqua Vitasnella a Venezia direttamente dal sito internet della società: “Il problema è che abbiamo disputato una partita a sprazzi. Purtroppo ci è mancata energia per fare dei break positivi nei momenti importanti. La sconfitta è dovuta alle troppe palle perse, alcune anche in maniera banale, ma soprattutto ai rimbalzi offensivi che abbiamo concesso all’Umana. Al di là dell’assenza di Cusin, abbiamo avuto subito Uter con due falli e quando abbiamo giocato con Leunen e Marcel Jones o Abass nel quattro la Reyer ci ha sovrastato sotto le plance. Questo mi ha spinto a fare una scelta e a tenere in campo nel secondo tempo la coppia Leunen- Uter per più tempo possibile. E’ mancata energia nervosa e lucidità negli istanti decisivi. Abbiamo sbagliato troppi tiri aperti ben costruiti e Venezia ci ha punito anche con qualche contropiede”.

“Mi spiace – ha aggiunto l’allenatore canturino – perché arrivavamo da un periodo molto positivo. Non voglio attaccarmi a scuse particolari anche se è vero che l’assenza di Cusin è stata importante, così come le condizioni fisiche non ottimali di Gentile. E’ chiaro che un successo ci avrebbe portato in testa alla classifica – ha aggiunto –  ma abbiamo giocato peggio di Venezia e con meno lucidità. In più abbiamo un problema tecnico da affrontare che è quello dei rimbalzi difensivi in cui tutti dobbiamo darci una mano”.

Più informazioni su