CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

La Libertas ci prova, ma il derby a Milano

Più informazioni su

La formazione ospite conquista il successo al Parini di Cantù nella sfida valevole per l’undicesima di campionato di volley maschile di A2. Brianzoli avanti solo nel primo set, poi perdono Gerosa per infortunio e tutto si complica. Assenti anche i nazionali Pinto e Bencz. IL TABELLINO DEL MATCH.

 

 

Cantù riceve Milano priva di 2 giocatori di punta come Bencz e Pinto impegnati con le rispettive nazionali, ma i milanesi sono motivati e giocano una buona pallavolo dando filo da torcere ai padroni di casa. Nel primo set regna l’equilibrio, ma nelle fasi finali Cantù è più concreta.  Nel secondo set i canturini devono fare a meno di Gerosa che lascia il campo a causa di una distorsione alla caviglia. Cantù ci mette un po’ a recuperare intesa e Milano vince nel finale. Nel terzo parziale sono i milanesi più concreti a gestire il gioco e Cantù fa fatica a reagire lasciando troppo spazio al gioco degli ospiti. Nel quarto i canturini giocano in vantaggio fino alle fasi finali, quando lasciano spazio al gioco degli ospiti che vanno a vincere meritatamente questo derby di Santo Stefano valevole per l’undicesima giornata della A2 maschile di volley.

Le 2 squadre partono subito determinate e danno vita a un bel gioco punto a punto fino al 6 pari, poi Cantù stacca il primo break 8-6 con Mercorio. L’ace di Robbiate su Sirri permette ai canturini di allungare 11-8, ma Milano è li e non molla ( 12-10 , 13-11 ). Morelli, braccio armato dei canturini, centra l’ace del 16-13, con Sirri che recupera fino al 17-16, e il muro di Di Felice su Mercorio segna il pareggio a 19. Monguzzi a muro riporta Cantù avanti 21-19 con Sirri che spara in rete per il 22-19, costringendo Maranesi al time out. Morelli da posto 2 firma i punti del 23-20 e 24-21, con Giglioli che invade per il 25-21.

Secondo set e Milano subito protagonista con Daolio per il 2-6 iniziale, con Della Rosa che chiama subito time out. Nulla da fare coi milanesi avanti 3-8 e Spirito che sostituisce Gerosa in palleggio, con Jakovljevic che firma il 3-9. Morelli ridà fiducia ai padroni di casa e (6-9). Mercorio mura Daolio per il 9-11, adesso però è Cantù che insegue con Ippolito che mura Daolio (11-12), ma Cantù sbaglia troppo permettendo l’allungo dei milanesi 12-16. Cantù c’è e recupera punti (15-17) con un muro su Sirri, ma Di Felice mura Mercorio per il 16-19. Ancora qualche errore di troppo lancia Milano 18-21, Morelli stampa Daolio per il 20-22, Giglioli per il 20-23, Morelli però sbaglia il servizio per il 21-24 con Giglioli che chiude 22-25.

Terzo set e ancora Milano avanti subito 2-4, ma Bargi pareggia subito i conti a 4, con le 2 squadre che adesso giocano alla pari, ma è mIlano a staccare il primo break 7-9 sfruttando un errore di Ippolito e l’ace di Mattera segna il 7-10. L’ace di Sirri vale l’8-12 con Daolio che non perdona per l’8-13. Ancora un imprecisione in attacco regala a Milano il 10-15, con Cantù che però non molla e si porta a -2 (15-17) grazie a un attacco fuori di Daolio. Jakovljevic firma il 17-21, Cantù si smarrisce, Daolio non sbaglia per il 17-22 che fa paura. Mercorio firma un ace importante per il 19-22, ma Cantù non ci crede e lascia spazio al finale che ha protagonista Daolio prima in attacco e poi con un ace per il 20-24. Mattera cerca i centrali e chiude Di Felice 20-25.

Cantù c’è e nel quarto set parte subito bene portandosi avanti 6-2, costringendo Maranesi al time out, con Milano che recupera 2 punti (6-4) riportandosi in partita. Cantù tiene 2 punti di vantaggio ( 10-8 ) commettendo però qualche errore di troppo, specialmente al servizio. Si prosegue sui binari dell’equilibrio (18-16), si alternano momenti di bel gioco e belle azioni a momenti di errori da ambo le parti con Daolio che riporta i giochi in parità a 19 e Ippolito che si murare per il primo vantaggio degli ospiti nel set 19-20. Sirri centra l’ace del 19-21, ma sbaglia però il pallone successivo, con Bargi che mura Jakovljevic per il pareggio a 21. Jakovljevic per il 21-23, ma Giglioli sbaglia il servizio 22-23, Di Felice firma il primo setball 22-24, Morelli lo annulla tirando senza paura all’incrocio delle righe, con Jakovljevic che chiude 23-25 sfruttando l’ennesimo errore di Cantù.

Massimo Della Rosa, tecnico canturino (foto a lato), commenta così a fine gara: “Peccato, perché bastava un po’ più di concretezza per fare nostra questa partita, ma l’infortunio di Gerosa ci ha in parte condizionati. Sicuramente abbiamo giocato una gara all’altezza della situazione mancando però di concretezza nelle fasi importanti e sbagliando troppo”

TABELLINO

Libertas Cassa Rurale Cantù 1 – It & Ly Milano 3

Parziali set: 25-21, 22-25, 20-25, 23-25

Libertas Cantù: Gerosa 1, Morelli 21, Robbiati 3, Monguzzi 9, Mercorio 9, Ippolito 10, Butti (L), Spirito 3, Bargi 8, N.E. De Luca, Riva, Laneri, Fiorelli (L2)

Allenatori: Massimo Della Rosa – Massimo Redaelli

Itely Milano: Mattera 1, Daolio 19, Giglioli 11, Di Felice 9, Sirri 16, Jakovljevic 16, Cerbo (L), Seregni (L) , Barsi, Rigoni, NE: Pizzileo, Seregni, Tescaro

Allenatori: Marco Maranesi – Giulio Bottino

Più informazioni su