CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Passa la delibera: parcheggi per neo-mamme

Più informazioni su

“Una vittoria storica” l’ha definita il consigliere di opposizione Mario Molteni. Anche la maggioranza appoggia la richiesta di destinare posti per chi ha avuto un bimbo da poco o è in gravidanza. Ma si pagheranno. Bagarre, invece, su quelli destinati agli amministratori all’interno del Comune. ECCO COME E’ ANDATA.

 

 

 

 

“Per noi è una vittoria. E aggiungo anche storica…”. Prima del voto, in consiglio comunale a Como, Mario Molteni (lista perComo) prende la parola e spiega il significato di questo risultato ottenuto: l’opposizione è riuscita a convincere la maggioranza di Como sulla bontà della sua richiesta di destinare posti auto alle neo-mamme (fino ad un anno di età del piccolo) o a coloro che sono in gravidanza (dal quinto mese). Passa, dun que, la delibera presentata inizialmente dall’opposizione con il voto compatto di chi era in aula (l’astensione di sindaco e di un altro consigliere di maggioranza) e il voto contrario di Alessandro Rapinese di Adesso Como. Forse Rapinese voleva – ecco perchè di questa sua scelta – anche la seconda parte della delibera: vale a dire la gratuità di questi posti. Invece la maggioranza ha preteso che non fossero gratuiti, ma a pagamento. Ora sarà la giunta a identificare quali saranno destinati alle neo-mamme: sicuramente vicino a farmacie, scuole e ospedali.

Bagarre, invece, e voto contrario al msub-emendamento presentato sempre in consiglio comunale ieri sera dai consiglieri Ceruti (5Stelle), Molteni (perComo) e Veronelli (Forza Italia): chiedevano di togliere dal cortile del Comune le auto degli amministratori. “Un privilegio inacettabile di fronte a tutti i lavoratori” ha spiegato Ceruti. Bagarre, come detto, ma alla fine l’ha spuntata la maggioranza: sun-emendamento respinto e Lucini e la giunta continueranno ad avere posti gratis all’interno del cortile del Municipio.

Più informazioni su