CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Como, niente Imu per le prime abitazioni

Più informazioni su

Aliquota base del quattro per mille non modificata. Il sindaco Lucini:”Grande sforzo del nostro Comune, ma nessuna ripercussione per i cittadini”. IL DETTAGLIO DELLE ESENZIONI: A CHI SI APPLICA. Saldo entro lunedì prossimo 16 dicembre solo con il modello F24.

 

 

 

 

Le aliquote IMU deliberate dal Comune di Como per l’anno 2013 sono le stesse dell’anno 2012. Le abitazioni principali (cosiddetta prima casa) sono pertanto totalmente esenti dal pagamento dell’imposta in quanto l’aliquota di base del 4 per mille non è stata modificata. “A differenza di molti altri comuni italiani – commenta il sindaco Mario Lucini – il Comune di Como, pur con grande fatica, è riuscito a non aumentare le aliquote Imu. I comaschi non sono quindi toccati dagli ultimi provvedimenti del governo e non dovranno pagare nulla per la prima casa”. L’esenzione si applica anche alle relative pertinenze (l’esenzione si applica ad una sola pertinenza per tipo catastale C2 (cantina, soffitta o locale di sgombero), C6 (box o posto auto) e C7 (tettoia). Se, per esempio, si possiedono 3 pertinenze, di cui una cantina e due box, l’aliquota agevolata potrà essere applicata per la cantina e per un solo box). Resta confermata, come previsto dalla normativa, l’applicazione dell’IMU per le abitazioni principali di lusso (Cat. A1 immobili signorili, A8 ville e A9 castelli e palazzi) che quindi non beneficiano di alcuna esenzione anche se utilizzate come abitazione principale. L’aliquota per gli immobili diversi dall’abitazione principale è confermata in misura pari al 9,6 per mille.

Per i fabbricati posseduti dalle imprese e non concessi in locazione è confermata l’aliquota ridotta del 7,6 per mille a condizione che sia stata presentata la prescritta dichiarazione necessaria per conseguire il diritto all’agevolazione (entro il 30 giugno 2013 se era posseduto nel 2012, oppure entro il prossimo 30 giugno 2014). Il termine per il pagamento del saldo IMU 2013 è lunedì 16 dicembre. Il versamento IMU deve essere effettuato esclusivamente mediante modello F24, disponibile presso gli uffici postali e gli sportelli bancari. Per la compilazione del modello F24 devono essere utilizzati i seguenti codici: codice Ente/Comune di Como: C933, codici tributo: abitazione principale e pertinenza 3912, altri fabbricati – esclusi cat. D  3918, aree fabbricabili  3916, immobili cat. D – quota Stato (aliquota 0,76 %) 3925, immobili cat. D – incremento Comune (aliquota 0,20%)  3930. L’importo da versare deve essere arrotondato all’euro per difetto se la frazione è inferiore a 49 centesimi, ovvero per eccesso se superiore a detto importo. L’imposta non è dovuta se l’importo annuo complessivamente dovuto (acconto + saldo) è uguale o inferiore a 12,49euro. Pertanto, considerati gli arrotondamenti, il versamento minimo è di 13euro. Sul sito del Comune all’indirizzo www.comune.como.it  (uffici/ Risorse finanziarie/ Imu/ servizi) sono pubblicate tutte le informazioni ed è disponibile anche un programma gratuito per il calcolo dell’imposta.

Più informazioni su