CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Il “Terzo segreto di satira” è su CiaoComo

Più informazioni su

Andrea Fadenti e Davide Rossi, due dei cinque giovani videomaker famosi per i filmati satirici su Youtube, ospiti questa mattina sulle nostre frequenze. In poco tempo sono diventati un vero fenomeno mediatico. CLICCA QUI E GUARDA IL VIDEO.

 

 

 

Il loro nuovo video sulle primarie del Pd è già cliccatissimo. Torna la comicità dei ragazzi de “Il terzo segreto di satira” con un filmato dedicato in particolare alla figura di Gianni Cuperlo (http://www.youtube.com/user/TerzoSegreto).  “Già l’anno scorso avevamo fatto un video su Vendola e Bersani – raccontano Andrea Fadenti e Davide Rossi, ospiti questa mattina sulle nostre frequenze nella rubrica Va’ Pensiero – quest’anno volevamo fare qualcosa di diverso, così abbiamo deciso di concentrarci sulla scelta di Gianni Cuperlo, figura proposta dal Pd. Un filmato sul mistero del perché e di chi è”.

“Il terzo segreto di satira” è composto da cinque ragazzi: il comasco Andrea Mazzarella, i milanesi Pietro Belfiore, Davide Rossi, Davide Bonacina e il mantovano Andrea Fadenti. Ragazzi intraprendenti che hanno iniziato il proprio percorso comune alle Scuole Civiche di Cinema, Tv e nuovi media di Milano. Dal 2011 sono diventati un vero e proprio fenomeno mediatico.

“Tutto questo nasce dalla nostra passione di fare ironia e di prendere in giro, lo facevamo già con gli amici – aggiungono Andrea Fadenti e Davide Rossi –  poi essendo appassionati di politica abbiamo iniziato a prendere in giro i personaggi che ruotano attorno a questo mondo. Ci rendiamo conto che questa indole cialtronesca non sia il modo migliore per farsi pubblicità , però alla fine è un modo simpatico di presentarci. Visto anche il periodo dove su social network c’è un eccessivo pavoneggiarsi”.

Obiettivo dei giovani videomaker è quello di produrre un’intera serie che, magari, esca dalla rete e si possa vedere anche in televisione.  “Tutto è iniziato con un video volutamente brutto che era una canzone sul processo Ruby – concludono -. Abbiamo iniziato a capire che forse poteva diventare un lavoro e si è aperta qualche porta. Già la possibilità di ricompensare gli attori ci da soddisfazione”.

 

Per riascoltare la puntata di Va’ Pensiero: https://www.ciaocomo.it/rubriche/va-pensiero/31780-va-pensiero.html

Più informazioni su