CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Crisi-Sisme, ora manca la firma dell’intesa

Più informazioni su

Sindacati da domani in assemblea con i lavoratori dell’azienda di Olgiate che ha dichiarato 223 esuberi: da gestire con solidarietà e mobilità volontaria, ma prima si deve avere l’ok dei dipendenti. E tensione anche al Fatebenefratelli di Erba: domattina presidio fuori dai cancelli, in vista un Natale magro…

 

 

 

 

Saranno i lavoratori della Sisme di Olgiate (223 esuberi su quasi 500 impiegati) a dare il via libera ai sindacati per firmare l’intesa – già sottoscrritta dall’azienda – per la gestione di questi esuberi tra solidarietà e mobilità volontaria. La trattativa, dopo forti tensioni, sembra essere arrivata al punto cruciale proprio nei giorni scorsi. Accordo, però, ancora da ratificare e firmare: i lavoratori saranno a colloquio proprio lunedì con i sindacati per cercare di definire la vicenda. E si prevedono, comunque, assemblee infuocate con i dipendenti, esasperati da settimane di assoluta incertezza occupazionale.

E domani non solo i lavoratori della Sisme saranno a colloquio con i sindacati, ma anche quelli del ospedale Fatebenefratelli di Erba (nella foto). Situazione molto difficile pure per loro che rischiano di non avere nè tredicesima, nè premi di produzione. Domattina – dalle 8 in avanti – presidio all’esterno della struttura erbese per sensibilizzare i cittadini sulla loro delicata situazione.

 

Più informazioni su