CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Jella-Paolini: cade e poi addio al Mondiale

Più informazioni su

Il ciclista comasco, grande regista della Nazionale di ciclismo, fuori gioco nei momenti decisivi della corsa vinta dal portoghese Rui Costa. A terra anche Nibali che, però, reagisce come un leone e rientra in gruppo. E domani sera il siciliano grande star al casinò di Campione d’Italia.

 

 

 

 

 

Il suo (forse) ultimo Mondiale di ciclismo finisce a terra. Con una brutta caduta a pochi chilometri dal traguardo di Firenze. Luca Paolini, in maglia rosa all’ultimo Giro d’Italia per qualche giorno e con una forma ancora invidiabile, dice addio così al suo Mondiale toscano nella gara odierna, vinta da un sorprendente Alberto Rui Costa, il portoghese che ha preceduto gli spagnoli nel combattuto finale. Paolini, grande regista della Nazionale di Bettini, è stato in gara fino al momento della caduta. Poi è stato costretto ad un mesto ritiro. Peccato davvero. “E’ stata una sfortuna – ha commentato a fine corsa – non ci voleva proprio perchè potevo fare bene”, così il comasco (nella foto a lato durante l’ultimo Giro in maglia rosa).

A terra anche Vincenzo Nibali nel finale. Ma lo Squalo siciliano, a differenza di Paolini, si è rialzato ed è rientrato in gruppo come un Leone. Poi ha chiuso quarto, sfiorando il podio. Grandissimo lo stesso. E domani sera Nibali grande star al casinò di Campione d’Italia: atteso per le premiazioni del Gran galà dello sport, tradizionale appuntamento organizzato dai giornalisti sportivi.

Più informazioni su