CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Paratie, la giunta regionale chiude il caso

Più informazioni su

Caso chiuso dalla giunta regionale nella seduta di oggi. La Regione ha deciso di attivare l’ultimo passo per definire l’intera zona. Tra una settimana il governatore Maroni in città per firmare la convenzione con il sindaco: stanziati 11 milioni. I PRIMI COMMENTI DEI CONSIGLIERI REGIONALI DOTTI E GAFFURI.

 

 

 

 

La Regione accellera per chiudere la vicenda paratie di Como. La giunta del Pirellone oggi ha deliberato di chiudere la vicenda con una convenzione apposita: la firmerà Roberto Maroni, il governatore, tra sette giorni a Como incontrando il sindaco Lucini. Dalla Regione complessivamente 11 milioni di euro (prima tranches di 5, poi il resto) per definire la zona ed il cantiere. E in queste ore ecco anche i primi commenti politici dei consiglieri regionali.

Il primo è Francesco Dotti di Fratelli d’Italia

“La Regione ha messo oggi la parola fine sul “caso paratie”, riuscendo nell’impresa di restituire – a opere ultimate – il lago ai comaschi. E quella deliberata oggi in Giunta è una soluzione senza se e senza ma. La visita a Como di venerdì, la terza da inizio mandato, del presidente Maroni – accompagnato dall’assessore Beccalossi – sarà dunque l’occasione non solo per firmare la convenzione con il Comune di Como, ma anche per chiudere il cerchio su un’opera che negli anni ha avuto gli occhi del mondo addosso e della quale da troppo tempo i comaschi vedono solo un cantiere abbandonato. Ho chiesto all’assessore Beccalossi la massima attenzione affinché questa opera assicuri al meglio la sua funzione originaria. Ora toccherà al Comune di Como (responsabile della gestione operativa del cantiere, ndr) garantire in primo luogo ai cittadini la più rapida riapertura del cantiere. Quello che è certo è che i comaschi non ne possono più di vedere un cantiere al posto del loro lungolago. Como ha già aspettato troppo!”.

Altro commento arrivato in redazione da parte di Luca Gaffuri, consigliere regionale comasco del Pd.

“L’accordo sulle paratie tra la Regione e il comune di Como premia l’operato dell’amministrazione Lucini che è stata in grado di affrontare la pesante eredità della giunta precedente. L’obiettivo comune è restituire il Lungolago alla città, dunque lo stanziamento della Regione è un fatto molto positivo. ”È quanto dichiara il consigliere regionale del Pd Luca Gaffuri alla notizia della deliberazione da parte della Regione della convenzione con il comune di Como “per il completamento delle opere di difesa idraulica e di valorizzazione del Lungolago Trento e Trieste – piazza Cavour”, che prevede lo stanziamento di 5 milioni di euro in una prima fase e 6,5 milioni di cofinanziamento disponibili per una seconda fase”.

 

Più informazioni su