CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

La Maroni non si ferma:”Adesso il diesel”

Più informazioni su

La combattiva consigliera regionale comasca, dopo aver strappato al presidente regionale, un ampliamento dello sconto per il carburante – in vigore da oggi – vuole anche agevolazioni per il gasolio:”Riporteremo in Italia accise e gettito Iva, una grande cosa”. Soddisfazione anche di Gaffuri (Pd).

 

 

 

 

Non solo la benzina, ora anche il diesel. La consigliera regionale comasca Daniela Maroni oggi ha presentato al consiglio una mozione che chiede l’estensione dei benefici per le auto a gasolio e l’ampliamento della fascia dei Comuni interessati. Fino al 31 dicembre, comunque, lo sconto varierà nel seguente modo:

– Residenti in fascia A (Comuni fino a 10 km dal confine) sarà portato da euro/litro 0,18 a euro/litro 0,35

 

– Residenti in fascia B (Comuni fino a 20 km dal confine) da euro/litro 0,10 a euro/litro 0,27.

 

Il provvedimento riguarda circa 1 milione di automobilisti lombardi residenti in 244 Comuni frontalieri distribuiti tra le province di Como, Varese, Sondrio, Milano e Brescia. “ Abbiamo vinto una battaglia vinta –  spiega il consigliere segretario, Daniela Maroni – Rivolgo un sentito ringraziamento al Presidente Roberto Maroni e all’ assessore Massimo Garavaglia che hanno lavorato e compiuto un atto di coraggio nei confronti della categoria delle zone di confine e di tutte le famiglie che usufruiranno della carta sconto benzina. La fuga verso la Svizzera ha tagliato le gambe ai gestori: si calcola un segno meno dell’erogato del 50%, senza considerare un danno per l’erario di quasi 300 milioni di euro. In Italia si riporteranno litri di carburante, accise e gettito IVA. Questa è una grande cosa”.

“Sconto più elevato e flessibile, inclusione in prospettiva del gasolio ed estensione della fascia che dà diritto al bonus sono richieste che il PD fa da anni e dunque non possiamo che dare giudizio positivo alle decisioni annunciate oggi dall’assessore Garavaglia. Attendiamo naturalmente di conoscere i dettagli, ma siamo soddisfatti del tentativo di utilizzare fino in fondo i fondi che il governo mette a disposizione per la carta sconto benzina. La Regione scommette sull’aumento dei consumi alle pompe italiane da qui alla fine dell’anno e noi ci auguriamo che sia così, altrimenti la Regione finirebbe per dover pagare un costo non preventivato”. Lo dichiara il consigliere regionale del Pd Luca Gaffuri nel giorno della presentazione dell’aumento dello sconto benzina da 18 a 35 centesimi di euro al litro stabilito dalla giunta regionale.

 

Più informazioni su