CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

La scuola parte sotto choc: studente si spara

Più informazioni su

Gesto estremo tentato da un ragazzo di 17 anni, residente in un comune della bassa comasca per la bocciatura agli esami di riparazione. Per fortuna, però, l’arma si inclina di poco e il colpo lo raggiunge di striscio. E’ tuttora al Sant’Anna, ma in ripresa. Choc di compagni e amici, genitori allibiti.

 

 

 

 

La scuola a Como parte con lo choc dei compagni, lo sbigottimento dei genitori e l’incredulità degli amici. Anche se, per fortuna, le conseguenze del gesto di uno studente 17enne, residente in un comune della bassa, non sono tragiche. Il giovane, infatti, si è sparato alla testa a casa sua con una pistola – regolarmente detenuta dal padre – dopo essere stato bocciato agli esami di riparazione di settembre. Costretto, dunque, a rifare l’anno. Lui non ha retto alla delusione ed avrebbe cercato il gesto estremo. Per fortuna il colpo è partito con qualche secondo di ritardo, sufficiente a inclinare la canna di pochi centimetri e a piegare la traiettoria del proiettile. Il colpo avrebbe soltanto scalfito l’osso frontale. Il giovane, che frequenta una scuola cittadina, è tuttora in ospedale  – al Sant’Anna – anche se sembra in ripresa. Resta lo choc e lo sbigottimento di tutti, insegnanti compresi.

Più informazioni su