CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Anche a Como adesso le multe “scontate”

Più informazioni su

 

altAnche in città sono arrivate le contravvenzioni a prezzi ridotti se pagate entro 5 giorni dalla contestazione o notifica. Come fare?

 

Multe con lo sconto? anche a Como si può. “Il 20 agosto è stata pubblicata sulla Gazzetta ufficiale la legge di conversione del Decreto legge 21 giugno 2013, n. 69, che, tra le altre cose, ha modificato e integrato l’articolo 202 del Codice della Strada, quello che regola il pagamento in misura ridotta delle contravvenzioni – spiegano da Palazzo Cernezzi -. In particolare, la modifica ha introdotto uno sconto del 30% sulle multe stradali pagate entro 5 giorni dalla contestazione o dalla notifica”.

 

Un esempio:

 

In caso di violazione contestata direttamente all’automobilista, l’agente indicherà nelle note del verbale l’ammontare della somma già ridotta del 30% e rilascerà un’informativa prestampata con le indicazioni per usufruire del pagamento ridotto in modo corretto. Il pagamento dovrà avvenire entro 5 giorni e se il termine cade in un giorno festivo, il termine slitta al giorno successivo.

In caso di avviso di violazione per divieto di sosta  lasciato sul veicolo in assenza dell’automobilista l’agente indicherà nei moduli la somma già ridotta del 30%. L’automobilista potrà pagare subito usufruendo così del diritto alla riduzione del 30% o decidere di aspettare la notifica del verbale a casa. In questo caso avrà ancora diritto alla riduzione del 30% se corrisponderà la somma entro cinque giorni dall’avvenuta notifica ma a questa andranno in ogni caso aggiunti i costi per le spese di notifica e accertamento (costi per i quali non è previsto alcuno sconto).

In caso di verbale notificato a domicilio, la notifica conterrà un’informativa che indica al cittadino la possibilità di ridurre la sanzione del 30%, se il pagamento è effettuato entro cinque giorni, e un bollettino prestampato solo in parte, dove il cittadino potrà indicare la somma ridotta del 30%. qualora si avvalga di questa facoltà. Se al contrario corrisponderà la cifra della sanzione dopo i cinque giorni dovrà indicare la cifra intera.  Nel caso di pagamento a seguito della notifica, vale quanto detto sopra, ossia che per le spese di notifica e accertamento non è previsto alcuno sconto.

Gli sconti sono applicabili dal 21 agosto ma valgono anche per infrazioni commesse in precedenza, visto che i cinque giorni si contano dalla data di notifica del verbale che può essere posteriore ai fatti anche di 90 giorni (360 per i residenti all’estero e 100 quando il trasgressore viene fermato subito e non pagando fa sì che il verbale venga poi spedito all’intestatario del veicolo).

Lo sconto del 30% non è applicato per tutte le fattispecie che prevedono la sospensione della patente o la confisca dell’auto. Sono, inoltre, escluse dal beneficio dello sconto le sanzioni pecunarie penali (quelle, per esempio, per guida in stato di ebbrezza e sotto l’effetto di droghe).

 

Per maggiori informazioni è possibile rivolgersi al Comando della Polizia Municipale

Ufficio Verbali

tel. 031 252 750 / 031 252 753

polizialocale.verbali@comune.como.it

Più informazioni su