CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Il poker piace anche alle pupe (ed era ora)

Più informazioni su

Andiamo, siamo nel 2013 – in odore di 2014 – e certi pregiudizi non si possono più sentire.

Se eravate abituati ad associare automaticamente il tavolo di poker solo ed esclusivamente ad omoni nerboruti e sbuffanti fumo, adesso le cose sono ben diverse. alt

Se in effetti per quanto riguarda una sala “fisica” è ancora netta la prevalenza del sesso forte, le cose sono ben diverse quando si gioca invece da casa propria, via web. Sarà che è più semplice superare la diffidenza che ancora un po’ aleggia nei bar e nei circoli reali, o che è più facile farsi apprezzare direttamente per il proprio tipo di gioco, ma le cose stanno cambiando. Un sondaggio realizzato da NetBetPoker.it in partnership con LivePartners infatti ribalta lo stereotipo: ben il 58 % delle donne sarebbe attratto dal poker texano gratis, una percentuale ben maggiore al 45 % rilevato invece tra gli uomini.

 

L’età media delle donzelle da tavolo verde? Compresa tra i 24 ed i 45 anni ma, assicurano, giocano assolutamente senza stress: la maggior parte di loro lo fa per svagarsi e questo, i veri professionisti lo sanno, spesso aiuta a vincere. Esistono comunque le pasionare agguerrite e sarebbero, sempre stando al sondaggio, almeno il 64 %: tale percentuale infatti autodefinisce il proprio stile di gioco “aggressivo”. E non si pensi ad un esercito di casalinghe annoiate che giochicchia così, tanto per: l’elenco di donne che si sono fatte strada nel mondo del poker anche a livello di tornei nazionali ed internazionali è tutto fuorchè breve, basta pensare alla superstar Sonja Kovac oppure alle nostrane Carla Solinas, Tania Scremin e Luana Spadaro, campionesse che non hanno assolutamente problemi a tirare fuori le unghie proprio sul tavolo verde. alt

 

Più informazioni su