CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

La Lega di Como a Sala:”E ora anni impegnativi”

Più informazioni su

Lui il nuovo segretario provinciale: staccato nettamente Ivano Bianchi. “Raccolto un’eredità importante di Tolettini che si è trovato a gestire forse il momento più drammatico dalla nostra fondazione”. Forte astensionismo: hanno votaato in pochi dal centro ed alto lago.

 

 

 

Elezione nel fine settimana più caldo e delicato del partito. Quello nel quale le dichiarazioni di Roberto calderoli, ontro il Ministro dell’Integrazione Kyenge, rischiano di far perdere ulteriore credibilità al movimento. Ora anche il premier Letta ha chiesto formalmente a Marini di rimuovere il Senatore – vice-presidente del Senato, dal suo incarico, dopo le parole di fuoco da lui usate. A Turate, in un congresso che non è stato certo una guerra tra frazione, è saltato fuori il nuovo segretario provinciale, Angelo Sala che raccoglie il testimone da Cristian Tolettini, sindaco di Drezzo. «Saranno tre anni impegnativi in cui cercheremo di far radicare ancor di più la Lega sul territorio – spiega Sala – raccolgo l’eredità importante del mio predecessore che si è trovato a gestire il partito in un momento delicatissimo, forse il più drammatico dalla sua fondazione». 166 voti per Sala (nella foto a lato trattav da ilgiorno.it), 61 per Ivano Bianchi. Dato di fatto il grande astensionismo della base leghista. Tanti, in particolre dall’alto lago, coloro che non hanno votato

«Non parlerei di Lega spaccata in provincia di Como – puntualizza Sala – c’ero anch’io al comizio di Umberto Bossi sabato sera a Lezzeno e insieme a me c’erano tanti altri amici venuti da un po’ tutta la provincia. Se dall’Altolago non sono venuti a votare è solo e unicamente per motivi organizzativi. Siamo uniti e lo confermo. Cercheremo di dimostrarl. In futuro  – concluide – ci sarà da lavorare per ampliare la nostra presenza all’interno dei Comuni”.

Più informazioni su