CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Ecco il Lariosportivo, sport comasco in vetrina

Più informazioni su

altNuova edizione dell’almanacco dello sport comasco a cura della redazione di Lariosport. Ecco l’elenco dei premiati e tutte le novità.

 

 

PRESENTATO IL LARIOSPORTIVO 2012/13 – L’ALMANACCO DELLO SPORT COMASCO

 

CASNATE CON BERNATE – È l’attaccante del Mariano Omar Piazza il nuovo Pallone d’Oro del calcio dilettanti comasco. Giovedì 4 luglio al centro

sportivo “Rossi” di Casnate con Bernate ha ricevuto il premio nell’ambito della presentazione del Lariosportivo 2012/13, l’almanacco dello sport

comasco. In un anno avaro di successi per le formazioni comasche, ha influito la straordinaria verve realizzativa di Piazza, in un campionato difficile

come l’Eccellenza: ben 23 reti. Una vera e propria rinascita per il venticinquenne canturino che, dopo la parentesi nei Giovanissimi del Milan e

l’esplosione a Cantù nei primi anni di carriera, si era perso per strada.

IL LARIOSPORTIVO – La consegna dei premi ha fatto da contorno alla presentazione del nuovo Lariosportivo, l’almanacco dello sport comasco, giunto

alla settima edizione. Tanto calcio, con tutte le foto degli oltre 3000 calciatori dilettanti, dati tecnici, approfondimenti. Non mancano poi le parentesi

dedicate alle eccellenze del territorio: Calcio Como, Pallacanestro Cantù, Libertas Cantù, Sunsystem Albese, Como Nuoto e Rugby Como. Il Lariosportivo

è in edicola a un prezzo “anticrisi” che torna alle origini: 9.90 euro, come la prima edizione del 2007.

GLI UOMINI COPERTINA – È il premio agli uomini più rappresentativi del calcio dilettanti: insieme al bomber del Mariano quest’anno hanno

conquistato la prima pagina Matteo Santambrogio (Cascinamatese), Mauro Canino (Copreno), Cristian Piazzi (Tavernola), Attilio Bonomi (Maslianico),

Luca Alberio (Rovellese), Giuseppe Cattaneo (Fulgor Appiano), Gianluca Borghi (Porlezzese).

L’ALLENATORE DELL’ANNO – Maurizio Malacarne si è aggiudicato il premio come miglior allenatore dell’anno: ha ricevuto dalle mani di Luigi Tosi e

Cosimo Savoia (rispettivamente presidente regionale e provinciale dell’Associazione allenatori) la panchina d’oro 2013, tornata così in auge dopo

diverse stagioni di assenza, proprio grazie alla sinergia con Lariosport. Ha giocato a favore di Malacarne la straordinaria cavalcata del suo Tavernola,

promossa in Prima categoria dopo un testa a testa emozionante con il Maslianico. «Aver combattuto con una squadra che giocava a trecento metri da

noi ci ha gasato parecchio… La mia dedica va a tutti i giocatori che hanno condiviso con me questa impresa» il commento a caldo del giovane mister.

LA SQUADRA DELL’ANNO – La Cascinamatese ha sorpreso tutti. La scorsa estate ha ridotto le spese e puntato sui giovani. Dodici mesi dopo il ds

Giovanni Casati è stato premiato da Claudio Bocchietti, vicepresidente della Lega Nazionale Dilettanti: «Il calcio dilettanti sta cambiando – ha detto

Bocchietti – grazie soprattutto alle società che provano a costruire qualcosa di importante con forze giovani e cultura del lavoro».

 

alt

 

 

 

 

L’ELENCO DEI PREMIATI

Ecco l’elenco dei premiati, nella serata di presentazione del Lariosportivo.

PALLONE D’ORO – La miglior stagione in carriera di Omar Piazza, attaccante del Mariano, ha lasciato il segno: 23 reti e tanta qualità. Quanto basta per

lasciarsi alle spalle la punta classe ’90 del Mozzate Davide Tartaglione e Alfonso Tuttolomondo (Tavernola), già Pallone d’Oro nel 2010/11. Lo scorso

anno vinse Simone Bridarolli del Sagnino.

ALLENATORE DELL’ANNO – E’ stata una lotta a due: Maurizio Malacarne, allenatore del super Tavernola di questa stagione (25 vittorie su 30 gare) l’ha

spuntata su Marco Landriani, tecnico della Cascinamatese (sconfitta solo al III turno playoff di Prima categoria e ancora in odore di ripescaggio). Lo

scorso anno vinse un altro mister del girone H di Seconda: Mauro Schena dell’Alta Brianza.

SQUADRA DELL’ANNO – Il Tavernola avrebbe meritato il premio per i punti conquistati, ma nessuno si aspettava una Cascinamatese così in alto al

termine della stagione, soprattutto dopo il ridimensionamento estivo. I gialloblù si sono così aggiudicati il primo premio, succedendo al Lomazzo.

MIGLIOR PORTIERE – Paolo Di Marco ha difeso la porta del Maslianico, stabilendo anche il record stagionale di imbattibilità: 962 minuti. Succede a

Fabio Crudo, lo scorso anno al Sagnino.

MIGLIOR GIOVANE – Il premio dedicato al miglior under 20 va a Giacomo Zago, classe ’93, difensore del Cabiate. Da undici anni a Cabiate, quest’anno

ha totalizzato 25 presenze segnando un gol in Promozione. Lo scorso anno vinse Nicolò Taroni del Fenegrò.

SCARPINO D’ORO CALCIO A 5 – Arriva dal calcio a 11 (ex Canzo e Bellagina), quest’anno esploso sui campi a 5 nel Bellagio: 28 reti in C1 sono valse ad

Alessandro Metta il primo posto nella graduatoria. Succede a Nicolas Varesini (Minoprio).

IL LARIOSPORTIVO – SCHEDA

Nove euro e novanta: meno di due birre medie per avere il Lariosportivo 2012/13. La redazione di Lariosport sfida la crisi e torna all’antico, allo stesso prezzo di copertina del 2007. È la grande novità di quest’anno: 5 euro in meno – 9,90 euro, invece di 14,90 – ma con il doppio dei contenuti rispetto a sei anni fa. Raddoppia anche il poster allegato all’almanacco, quest’anno double face: da una parte la foto di squadra del Como, dall’altra quella della Pallacanestro Cantù. Vogliamo condividere con un pubblico sempre più vasto il nostro prodotto. Che, ancora una volta, si presenta come la pubblicazione più completa sullo sport comasco. Un anno di calcio, dal Calcio Como ai campionati giovanili e del Csi, fotografati e passati ai raggi x delle statistiche e dei numeri: questo è il prodotto che vogliamo offrire, un almanacco che racconti una stagione sportiva. Ma come succede da alcuni anni, non abbiamo tralasciato

le principali realtà sportive della provincia: Pallacanestro Cantù, Libertas Cantù, Alba Albese, Como Nuoto, Rugby Como, passando in rassegna anche motori, ciclismo, canottaggio, hockey e sport disabili. Per ogni squadra abbiamo indicato i migliori tre della stagione, i “Top Player”, e i capitani, oltre che tutte le pagine ufficiali su Facebook e Twitter. Anche quest’anno la redazione ha assegnato, sulla base anche delle tante segnalazioni ricevute dai lettori, il Pallone d’Oro Lariano, sempre più ambito, il premio all’allenatore, al portiere, al giovane e alla squadra dell’anno. Premi riservati ai protagonisti del calcio dilettantistico, che appassiona migliaia di comaschi.

L’uscita del Lariosportivo coincide poi con quella della App per iPhone e iPad, dove sarà possibile consultare i numerosi servizi video pubblicati sul portale e conterrà contenuti extra, testuali, fotografici. Contenuti che i nostri lettori più affezionati hanno avuto la possibilità di consultare tutti i giorni sul sito www.lariosport.it, il portale dello sport comasco. La nuova veste grafica inaugurata un anno fa e i nuovi contenuti (fotogallery, video possibilità di consultare le classifiche) hanno trascinato i nostri lettori abituali e ci hanno aiutato a conquistarne di nuovi. Come è facile capire, il Lariosportivo non è un giornalino “usa e getta”, ma un volume destinato a resistere nel tempo. Ma è anche un lavoro che senza sponsor e adesioni da parte delle società è molto faticoso continuare a realizzare. Per questo, come sempre, ringraziamo le società che hanno aderito alle nostre speciali promozioni e le attività commerciali che ci hanno sostenuto. Senza loro, non ci sarebbe il Lariosportivo.

 

INFOLINE – Lariosport: www.lariosport.it – lariosport@lariosport.it – +39 031 594260

 

Più informazioni su