CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Comonuoto, peccato: ko a Palermo, c’è la bella

Più informazioni su

Rocambolesca sconfitta della formazione lariana oggi in Sicilia nel ritorno della semifinale play-off per la promozione in A2. Finale rovente tra proteste e forti emozioni. Gaffuri e compagni rimontano incredibilmente, poi vanno sotto per un rigore a 30″ dalla sirena. Sabato di nuovo in acqua.

 

 

 

 

 

Peccato davvero. Una Comonuoto non bella, ma decisa quanto basta è andata ad un soffio dall’impresa a Palermo. Mancata di un nulla e sconfitta 8-7 dalla Telimar che così riequiolibra la serie: 1-1 nella semifinale play-off di pallanuoto maschile di B1 per la promozione. E tutto rimandanto a sabato a Muggiò in una nbella che si preannuncia caldissima ed emozionante.

Gara intensa a Palermo, da raccontare dalla fine. Perchè è successo tutto negli ultimi minuti dopo che i lariani sono passati in vantaggio, ma come sabato si sono fatti raggiungere e poi superare. Palermo avanti 7-4 a tre minuti dalla fine. Sembrava finita. Invece è venuto fuori l’orgoglio dei ragazzi di Piccardo che hanno incredibilmente pareggiato fino al 7 pari a 30″ dallo scadere. Clima incandescente tra spintoni e qualche insulto a bordo vasca.

Poi il finale, rovente. La Telimar trova un rigore – abbasatnza giusto a dire il vero – e lo trasforma: 8-7- La Comonuoto reagisce con carattere e a 4″ dallo scadere reclama un possibile rigore che stavolta non è stato assegnato dagli arbitri. Peccato. Finisce con i padroni di casa ad esultare e tutto rimandato alla bella di sabato a Muggiò, ore 15,30. “C’è rammarico – spiega il Ds Marco Flutti, al seguito della squadra – per come è andata la partita. Si poteva anche portare a casa. Sappiamo che i play-off sono così: difficili e duri da morire. Ma ora pensiamo a riordinare forze ed idee per sabato. Avremo bisogno ancora del nostro pubblico per spingere i ragazzi al successo ed alla finale”.

(Nella foto a lato lo straniero Jozef Hrosik, atteso ad una bella prova sabato)

Più informazioni su