CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Argegno, ex sindaco indagato:”Sono tranquillo”

Più informazioni su

Francesco Dotti sotto inchiesta assieme a progettista ed altre persone per i lavori di ristrutturazione del lido, danneggiato anni fa da un incendio. Cantiere bloccato per presunte violazioni urbanistiche e del paesaggio. Lui rilancia:”Confido nel lavoro della magistratura”.

 

 

 

 

C’è anche l’ex sindaco ed attuale consigliere regionale Francesco Dotti tra gli indagati della Procura di Como per il cantiere – tuttora non concluso – per la realizzazione del nuovo lido di Argegno sulla foce del torrente Telo. Sul registro degli indagati della Procura, per una serie di violazioni del testo unico sull’edilizia e del Codice dei beni culturali e del paesaggio, sono finiti Francesco Dotti, 53 anni, il progettista e direttore dei lavori Silvio Lizzeri, 40 anni, di Como, poi Giacomo Del Fante, 42 anni, di Samolaco, legale rappresentante della Edil strade Valtellina, l’impresa impegnata sul cantiere, Davide Bordoli, lennese di 45 anni, e Corinna Albini, 31, pure lei di Lenno, questi ultimi legali rappresentanti della Centre Point srl, lo società che sta eseguendo l’intervento. La Forestale nelle ultime ore, su disposizione del Pm Giuseppe Rose, ha messo i sigilli al cantuiere e, di fatto, bloccato l’attività

Non si tratta di lavori abusivi a far scattare questo provvedimento, va detto con chiarezza. Ma quello che mette in dubbio la Procura è la legittimità della delibera per presunte violazioni urbanistiche e paesaggistiche. Il consigliere regionale, intanto, assistito dall’avvocato Giuseppe Sassi, si dice tranquillo:”Confido nell’operato della magistratura – spiega in una nota -. I lavori sono stati eseguiti in maniera conforme a regole e norme. Da un progetto già approvato da tutti gli enti nel 2009 è stata ridotta la volumetria e addirittura realizzata una sola piscina al posto di due. Sono sereno e non comprendo tutta questa aggressività nei confronti di un’opera pubblica destinata a cambiare il volto del paese”

Più informazioni su