CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Preso rapinatore dei treni, tentava la fuga in Ticino

Più informazioni su

 

altUn marocchino è stato arrestato dagli agenti della squadra mobile della Questura a seguito delle indagini scattate dopo che nove donne hanno sporto denuncia. I colpi sono stati messi a segno tra settembre e dicembre.

 

Ha cercato di sfuggire in Svizzera fingendosi un richiedente asilo politico l’uomo accusato di aver rapinato 9 donne sui treni in viaggio da Milano e Chiasso. Un marocchino è stato arrestato dagli agenti della squadra mobile della Questura a seguito delle indagini scattate dopo che le donne hanno sporto denuncia. Le rapine erano state messe a segno tra settembre e dicembre, a Carimate, Cermenate, Cucciago, Lentate, Chiasso e Como San Giovanni.  Tutte rapine ai danni di donne sole italiane e straniere. L’uomo, armato di coltello,  l’11 novembre del 2012 aveva anche preso a calci una delle sue vittime. I ripetuti episodi di violenza avevano fatto accrescere l’apprensione tra i viaggiatori, soprattutto nelle ore serali.

Oggi gli agenti della squadra mobile della Questura hanno arrestato e portato nel carcere del Bassone Ilhami Sadik, con l’accusa di aver commesso numerose rapine, aggravate dal porto d’armi da taglio.  L’uomo, già noto alle forze dell’ordine, era stato arrestato il 24 aprile del 2012 per rapina e il 4 luglio era stato scarcerato per sospensione della pena. Il 25enne nato a Beni Smir (Marocco), con falsa residenza a Monza, è stato rintracciato in Canton Ticino dove ha cercato di fingersi un richiedente asilo politico.

La linea ferroviaria in passato era già stata teatro di rapine. In quell’occasione gli agenti della squadra mobile, in collaborazione con la polizia ferroviaria di Milano e di Como, erano riusciti a sgominare una banda di cittadini marocchini, recuperando anche parte della refurtiva.

Più informazioni su