CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

L’opposizione protesta, ma il Pgt è approvato

Più informazioni su

Seduta conclusiva del Piano di governo del territorio in comune a Como. Discussione accesa con dodici ordini del giorno e richiesta alla giunta di come intende muoversi. Dopo la mezzanottge maggioranza compatta nel dire si al documento: un astenuto e 9 contrari.

 

 

 

 

Rush finale per l’approvazione del Piano di Governo del Territorio in comune a Como ieri sera. E alla fine il documento è stato votato dopo la mezzanotte ed approvato con 19 voti a favore, un astenuto e 9 contrari. Al centro del dibattito, successivamente alla discussione della delibera e agli emendamenti presentati dai consiglieri, la votazione dei dodici ordini del giorno. Eccone alcuni: il primo, presentato dalla consigliere Laura Bordoli impegnava la giunta a portare nel primo consiglio comunale di settembre  le linee guida strategiche con particolare riguardo al piano del traffico, ipotesi di sviluppo commerciale, turistico e produttivo della città. Numerosi gli interventi da parte dei consiglieri di minoranza che hanno evidenziato la necessità di avere un’ analisi di come la giunta si voglia muovere al riguardo mentre da parte opposta la replica dell’assessore Lorenzo Spallino che ha sottolineato l’importanza di avere in primis il Piano dei Servizi e solo successivamente le linee strategiche, il voto dell’assemblea è stato contrario.

Il capogruppo del PD, Stefano Legnani, ha presentato una proposta molto simile nel secondo o.d.g. che andava sempre ad impegnare la Giunta ad indicare entro sei mesi dall’approvazione del PGT le priorità sul tematiche di approfondimento in merito alla visione futura di città. Il dibattito ha visto numerosi interventi e il voto finale è stato di approvazione. Il terzo o.d.g., presentato dai Consiglieri Mario Molteni (Per Como) e Marco Butti (Gruppo Misto) prevedeva l’impegno a sindaco e giunta ad attivare le procedure idonee all’inserimento della collina di Cardina nel parco Regionale della Spina Verde. Come ha ricordato il consigliere Molteni, già nel 2003 il Consiglio Comunale aveva deliberato in tal senso ma fino ad oggi nulla è stato fatto, anche il consigliere Butti ha ribadito il lungo lavoro fatto negli anni per la tutela di un’area importante per il quartiere nord della città. Il voto contrario di 10 consiglieri di maggioranza e l’astensione di altri 10 consiglieri ha respinto la proposta. Altri ordini del giorno prima della votazione finale, giunta alle ore 1.30, che ha visto come detto 19 voti favorevoli e 9 contrari (uno si è astenuto).

Più informazioni su