CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Como, tenta estorsione al carabiniere in borghese

Più informazioni su

Inevitabile l’arresto per un 40enne di Palermo, di fatto senza fissa dimora. Il giudice convalida il fermo e lo rimette in libertà con l’obbligo di firma quotidiano. L’episodio in viale Varese. Al militare ha chiesto soldi:”Altrimenti ti rovino la tua auto…”.

 

 

 

 

 

“Dammi i soldi per mangiare, altrimenti ti rovino la tua macchina…”. Il carabiniere, fuori servizio ed in borghese, aveva appena parcheggito in viale Varese a Como quando si è sentito fare questa richiesta da una persone che si è avvicinata a lui chiedendo l’elemosina. Il militare, dopo essersi qualificato ha chiesto i documenti all’uomo che, rendendosi conto di chi aveva di fronte e delle possibili conseguenze, è scappato. Ma non ha fatto molta strada: il carabiniere del comando provinciale lo ha inseguito e bloccato quasi subito. Si tratta di M.L., 42enne di Palermo, ma di fatto senza fissa dimora e con div ersi precedenti. Inevitabile il suo fermo in Caserma per tentata estorsione e resistenza a pubblico ufficiale visto che più volte, anche all’arrivo dei colleghi in divisa, ha cercato di divincolarsi da loro per fuggire. Oggi il protagonista è comparso in Tribunale a Como: il giudice, nel processo con rito direttisimo, ha convalidato il fermo per queste accuse e lo ha condannato ad un anno e mezzo cui è stata applicata la sospensione. Rimesso in libertà si, ma con un obbligo di firma, tutti i giorni, al comando provinciale di piazzale Duca d’Aosta.

Più informazioni su