CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Controlli Asl e multe in agguato: un convegno

Più informazioni su

Organizzato da Confcommercio Como per essere informati su normative e adempimenti. Diverse le verifiche già fatte nelle attività con prodotti alimentari che poi vengono somministrati, altre in arrivo. Molti i relatori che porteranno il proprio contributo.

 

 

Le sanzioni che l’Asl di Como ha erogato nel 2012, a seguito dei controlli ispettivi nelle attività commerciali di prodotti alimentari, hanno avuto un  importo medio variabile da 500 a 3000 euro,  con punte di 10.000 euro, quindi un pesante aggravio per  i titolari di tali attività in un momento in cui la crisi incombe. E’ quindi fondamentale informarsi in tempo sugli adempimenti richiesti e le modalità dei controlli ispettivi che l’Asl ha in programma di fare. Anche in virtù del fatto che dal prossimo mese, fino alla fine dell’anno, verrà sottoposta a controllo la “ristorazione tipica”. “ Dato che in funzione dell’Expo 2015 arriveranno tanti turisti  – spiega Marco Larghi, Direttore Prevenzione Medico Asl – saranno  ispezionate  40 attività della provincia di Como dove vengono somministrati prodotti tipici: agriturismi, ristoranti e tutto ciò che viene prodotto a chilometro zero. E’ importante sottolineare che queste ispezioni sono controlli in più che verranno fatti in collaborazione con i veterinari”.  Oltre a questa ulteriore operazione di controllo, per il 2013 le attività soggette a controllo nel settore alimentare saranno in totale 1040, di cui 330 nel settore della ristorazione e somministrazione pubblica (con preparazione pasti), gastronomie, pasticcerie e gelaterie; 130 in bar – caffetterie; 128 nelle attività con produzione e preparazione di alimenti e bevande (con o senza vendita); 12 nella produzione primaria di derrate vegetali destinate al consumo umano; 277 nella  ristorazione e somministrazione collettiva (compresi gli asili nido) con preparazione; 32 nella ristorazione e somministrazione collettiva  (compresi asili nido) senza preparazione.

In considerazione delle attività ispettive programmate per il 2013, dei continui recepimenti europei e il costante mutamento delle leggi nazionali, è importante sapere e essere aggiornati. Confcommercio Como ha organizzato per domani (lunedì 10) un convegno “A tu per tu con l’Asl” alle ore 15,  presso la sede di via Ballarini 12.  “ Questo convegno – precisa ancora Marco Larghi  –  ha lo scopo di far capire ai commercianti in quale modo lavoriamo e che la nostra priorità è la prevenzione, non la sanzione”. Sono invitate a partecipare le attività commerciali di prodotti alimentari, sia al dettaglio che all’ingrosso. “Sin dall’inizio del  nostro mandato  – ha aggiunto Giovanni Ciceri, presidente Associazione Pubblici  Esercizi Confcommercio Como – abbiamo voluto porre questi argomenti tra i più importanti della nostra mission “. L’evento costituirà infatti  un momento strategico per i settori interessati in quanto i partecipanti avranno l’occasione di delineare  un quadro certo e autorevole delle maggiori novità che riguardano la gestione delle attività e altresì l’occasione per chiarire incertezze e capire come preparasi ai controlli ispettivi dell’Asl .

Per confermare la propria presenza e inviare quesiti da sottoporre ai relatori scrivere a eleonora.gabrielli@confcommerciocomo. It

Interverranno all’incontro:

Graziano Monetti, Direttore Confcommercio Como

Mauro Longoni, presidente filiera alimentare Confcommercio Como

Giovanni Ciceri, presidente Pubblici Esercizi Confcommercio Como

Roberto Cassani, presidente Associazione Albergatori Confcommercio Como

Marco Larghi, Direttore Dipartimento di Prevenzione Medico Asl

Giulio Gridavilla, Direttore Dipartimento di Prevenzione Veterinaria Asl

Mario Martinelli, funzionario Confcommercio Como

Più informazioni su