CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

La Lenovo si arrende, Roma è ancora viva: 3-3

Più informazioni su

Gara intensissima a Cucciago davanti ad un pubblico spettacoloso. Cantù tiene per due tempi, poi si fa superare. Finale da brividi, ma i brianzoli non ce la fanno. Tra 48 ore la sfida per un posto in finale. GUARDA I VIDEO DELLA SERATA.

 

 

{youtube}52MaABTRDWY{/youtube}

Tutta Cantù a Cucciago questa sera per spingere la Lenovo verso la finale scudetto fdel basket maschile. Inizio equilibrato, Lenovo in maglia bianca trascinata da un pubblico caldissimo. Ambiente che mette i brividi. 9-8 per Cantù a 4′ dalla prima sirena. Finora grande equilibrio in campo. Goss subito in evidenza per gli avversari, maglia rossa con scritte gialle. Canestri di fila di Aradori e Ragland, quest’ultimo da tre. Bomba che spezza l’equilibrio: 14-10. Grande difesa Lenovo, Datome ben controllato. Cusin stoppa e prende rimbalzi. Contropiede di Roma dopo palla persa da Mazzarino. Stoppata di Brooks, Cusin commette il secondo fallo. Finisce il primo tempo: Lenovo 19 – Acea 14.

Secondo tempo: Subito una tripla di Mazzarino, strepitoso come al solito. Cantano i tifosi, Roma è già dietro 22-16. D’Ercole da tre per l’Acea. Cusin lotta come un leone a rimbalzo. Goss da due e la partita è di nuovo in equilibrio: 22-21. A Riposo sul 38 -35 per Cantù con un mancinelli super nel tiro ed in difesa. Ragland (8 punti) il migliore dei suoi.

{youtube}BrZg9Q36kDc{/youtube}

 

Terzo tempo: subito Acea a segno. -1. Rimbalzo di Brooks ed assist a Tyus che perde palla. Peccato: 38 – 37 per la Lenovo. Brooks penetrazione: 40 – 39. Roma sempre attaccata e pericolosa con Tylor e Goss in particolare. Avanti punto a punto. Gara dura, Datome piazza la tripla, risponde Cantù. Si lotta su ogni pallone. Contropiede di Tylor e nuovo sorpasso Roma: 49 – 50. Tripla di Mazzarino: non va. Ma rimbalzo vincente di Scekic. Fallo su Mancinelli lanciato a canestro. Ora è la Lenovo a tenere in mano la gara. 51 – 50. Palla recuperata da Scekic e gestione di Ragland fino alla sirena. Sbaglia Brooks e finisce il tempo con il 51 – 50. Solo 10 minuti alla fine

Ultimo tempo: Tyus perde palla, Roma sbaglia. Ragland tenta da sotto, stoppato. Sorpasso di nuovo per l’Acea. 51 – 52. Schiacciata di Tyus in area, smarcato da Mazzarino. E vai così…. Leunen per Mancinelli. Fallo su Brooks. Fischiato un fallo su Ragland in entrata sotto canestro: fuori lui, dentro Tabu. I tifosi:”Tutto il Pianella deve gridare…”.

 

{youtube}waj_138_2jY{/youtube}

 

Tyus schiacciata spettacolare: 55 – 54. Secondo fallo di Aradori. Goss dalla lunetta: solo uno. 55 pari. Poi Cantù butta via il pallone in attacco. Noooo.

Quarto fallo per Jones (Roma).  Aradori sbaglia dall’angolo, fallo di Tabu. Sempre parità a 55. Jones segna da sotto: Roma avanti di due. Recupero di Datome e canestro di Goss. +4 per Roma. Or gestione palla con Ragland. Pressione e passi di Scekic. Ahi, ahi… Ragland sbaglia quasi frontale, contropiede Roma e palla persa. Fallo su Aradori in entrata.  Magia di Pietro, assist di spalle e canestro di Scekic.. Datome da sotto: sempre + 4 per Acea a 3’30”.  Canestro di Goss in penetrazione, subisce anche fallo. Dura, durissima ora per la Lenovo. a 3 minuti 57 – 64.

Da sotto Scekic ancora lui. Lawal schiacciata Tripla di Tabu. Si, si riapre: – 4. Ma tripla anche di Goss: 62 – 69 a 1’48”. Leunen penetrazione e fallo di Lawal.  Primo libero si, secondo pure.  64 – 69.  Goss in lunetta dopo aver subito un fallo. +7 per Roma. Tripla di Mazzarino, finisce sul ferro ed esce. Non ci voleva. Time out a 1’09 dalla fine. Aradotri e Leunen, tripla, sììì. 67 – 71. Recupero con Aradori che sbaglia, tap-in vincen te di Tyus. A 36″ 69 – 71. Pianella che “spinge” la sua squadra a tutta forza. Roma tiene e segna un canestro quasi impossibile con Goss. Poi un libero a segno di Jones. 69 – 74 il finale. Serie in parità: 3-3 e la bella giovedì sera a Roma. Finisce con i tifosi di Cantù amereggiati, ma che applaudono la squadra. Tyus (12 punti) il miglior marcatore della serata. 10 di Leunen. Tutti gli altri stavolta abbastanza sottotono.

 

{youtube}mtaajhSJFNY{/youtube}

 

 

Più informazioni su