CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Colpaccio Lenovo: espugna Roma, ora è 3-2

Più informazioni su

Importantissimo successo della squadra di Trinchieri questa sera a Roma. Gara5 della semifinale sempre dominata di brianzoli. Massimo vantaggio nel terzo quarto con + 15. Leunen devastante da tre. E martedì il match-ball a Cucciago.

 

 

 

 

Trionfo. E’ finita con gli Eagles a gridare a tutto spiano la loro gioia: 66 – 77 per una strapitosa Lenovo sul parquet del Palatiziano contro l’Acea Roma. Gara5 della semifinale scudetto è di Cantù che ora ribalta tutto e conduce la serie per 3-2. Grande prova e Cantù sempre avanti. Cantù che gioca bene, difende come vuole Trinchieri (quasi sempre) e sta davanti per tre tempi. Il massimo nel terzo con un +15. Poi Roma reagisce un pò anche se Datome è l’ombra di sè stesso e non ne prende uno di tiri dalla distanza. Calvani lo lascia spesso in panca. La Lenovo tiene bene il vantaggio. Ragland sempre sicuro in regia, Leunen piazza due triple nel terzo tempo che fanno prendere il largo ai brianzoli. Ultimo quarto con l’Acea che tenta il tutto per tutto. Lenovo avanti, Mazzarino è la solita sicurezza nei momenti clou. Roma sta in piedi con Goss.

Trinchieri si infuria con Scekic che si becca un antisportivo nel momento clou dell’ultimo periodo (uno lo aveva già preso in avvio di gara). Lorant non ne approfitta dalla lunetta. Poi in cattedra Brooks e Leunen con una tripla pazzesca quando Roma cercava di rialzare la testa. E ancora Leunen piazza un’altra tripla. Poi Ragland e Mazzarino spianano la strada per Cantù. Finisce con gli Eagles, commoventi e sempre presenti, a gridare a squarciagola la loro felicità. PalaTiziano espugnato con autorità e merito. Ora la serie è 3-2 per la Lenovo. E martedì si torna a Cucciago: match-ball per la finale. Insperato fino a qualche settimana fa.

Più informazioni su