CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Altro ko per la Lenovo. Ma con tanto rammarico

Più informazioni su

La formazione di Trinchieri cede nel finale di gara2 della semifinale contro l’Acea Roma. Con qualche decisione arbitrale che non ha convinto il coach dei brianzoli. E con un paio di palloni regalati. Ora si torna in Brianza: mercoledì sera gara3 con il pubblico della Ngc Arena.

 

 

 

 

Altro ko. La Lenovo perde ancora a Roma (74 – 68) e va sotto 2-0 nella serie di semifinale contro l’Acea Roma. Partita risolta nel finale, rocambolesco e tesissimo, dopo una buona condotta e con una difesa aggressiva. Quella che piace tanto a Trinchieri. Ma non è bastato per portare in parità la serie. Peccato perchè se nel finale alcune decisioni degli arbitri non avessero penalizzato la Lenovo forse l’esito finale sarebbe stato differente. In aggiunta anche a qualche pallone conquistato da Roma sotto canestro con Cantù troppo ferma in area. Errori e disattenzioni che alla fine sono costati il successo. Encomiabili i tifosi brianzoli – una ventina in tutto – che per tutto l’incontro hanno sostenuto la squadra.

Trinchieri ci è rimasto male in questo finale rocambolesco. Nel terzo quarto, per protestare su un fallo subito da un suo giocatore, si era già beccato un tecnico costato la rimonta di Roma. L’Acea, tenuta a bada come in gara1, è venuta fuori proprio nel terzo quarto. pareggio e testa avanti. Cantù ha avuto tanto da Ragland (punti e qualità) e da un ecomiabile Mazzarino, forse un pò sottotono rispetto al solito Aradori che spesso ha subito la precisione di Gigi Datome. Anche Leunen, uscito per 5 falli nel finale (nella foto a lato), è stato un pò al di sotto del suo standars. Almeno come punti messi a segno. Lawal, nel finale, ha messo dentro punti d’oro per Roma.

Mercoledì si torna in Brianza: alla Ngc Arena, con un pubblico da favola, gara3. La Lenovo non può più sbagliare se vuole continuare a sognare la finale tricolore…

Più informazioni su