CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Domenica e lunedì si scelgono 16 sindaci sul Lario

Più informazioni su

Tanti i paesi chiamati alle elezioni per primo cittadino e consiglio comunale. I centri più grossi sono Cernobbio, Mozzate, Lurago d’Erba e Montorfano. L’ELENCO DI TUTTI I CANDIDATI IN LIZZA. Nessun ballottaggio previsto. In due comuni solo un nome sulla scheda.

 

 

 

Sedici paesi, oltre 42.000 elettori. Sono i numeri della nuova consultazione elettorale di domani (domenica 26 maggio) e lunedì nel comasco, chiamati alle urne per rinnovare consiglio comunale e scegliere il sindaco. Si tratta di Asso, Bulgarograsso, Carugo, Cassina Rizzardi, Cernobbio, Griante, Laglio, Lambrugo, Lanzo d’Intelvi, Lurago d’Erba, Montemezzo, Montorfano, Mozzate, San Fedele Intelvi, San Siro, Sorico. Moltissime le liste civiche presenti (quasi tutte quelle in lizza), oltre al Movimento5Stelle di Grillo. In nessun caso si andrà al ballottaggio tra due settimane: il primo cittadino, insomma, lo si conoscerà lunedì sera. Il paese più piccolo di questi sedici è Montemezzo in alto lago (311 elettori), il più grande Mozzate (con 6.419). La curiosità riguarda proprio Montemezzo e San Siro dove i sindaci già ci sono anche prima del voto: un solo candidato (Gianluigi Spreafico, sindaco uscente, per Montemezzo e Claudio Raveglia, anche lui primo cittadino in carica a San Siro. Necessario, però, per validare la loro elezione che alle urne si rechino almeno la metà più uno degli elettori.

A Bulgarograsso sarà lotta a due tra Ferruccio Cotta (Bulgaro Riparte… In movimento) e Giampaolo Cusini, sindaco uscente (Bulgaro Nuova). Cusini è stato per anni il vice di Cotta.

A Cassina Rizzardi il sindaco Paolo De Cecchi (La svolta) si ricandida e se la dovrà vedere con Fiorella Biesuz (Semplicemente per Cassina).

Cinque in lizza a Cernobbio dove dopo 10 anni lascia la carica Simona Saladini: Aldo Ferraris (Mi piace Cernobbio), già assessore della Saladini e poi capogruppo, poi il pediatra Ugo Grasso (Lista civica Ugo Grasso sindaco); l’urologo Paolo Furgoni (Con noi per Cernobbio), esponente del Pd lariano, Filippo Santoro, proprietario del Bar Onda (Lista civica per Cernobbio), appoggiato da Lega e Fratelli d’Italia e Marco Mazzocchi, architetto, candidato dal Movimento 5 Stelle.

A Laglio, sfida a due tra il sindaco uscente, Roberto Pozzi (Insieme per Laglio) e Flavio Martinelli (W Laglio Viva).

A Lanzo, il sindaco Patrizia Zanotta (Uniti per continuare) avrà come sfidante Enrico Manzoni (Insieme per migliorare), già consigliere provinciale del centrodestra.

A San Fedele, Sergio Lanfranconi (Esperienza Innovazione Entusiasmo in Comune) se la vedrà con Sandro Toretti (Orizzonti nuovi per San Fedele).

A Sorico, sono due i candidati alla poltrona di primo cittadino: Ivan Tamola (Sorico domani) e Ivano Polledrotti (Tre Croci).

Mozzate, invece, vivrà una sfida a quattro tra Giancarlo Galli (Mozzate partecipa), Luigi Monza (Un’Altra Mozzate), Luca Denis Bettoni (Mozzate in testa) e Gianluigi Guzzetti (Movimento 5 Stelle).

Due i contendenti a Lambrugo: Vasco Dossena, figlio del sindaco uscente Leonardo (Lambrugo +) e Giuseppe Costanzo (Progetto per Lambrugo).

A Lurago d’Erba si vota dopo la morte prematura del sindaco Carlo Cova. Il vice di Cova, Rinaldo Redaelli (Uniti per Lurago d’Erba) se la vedrà con Federico Bassani (Progetto Lurago. Un nuovo modo di amministrare) e Cristian Magni (Nuova Alba luraghese Lega Nord).

A Montorfano, sono tre gli sfidanti: Gianpietro Frigerio (Il senso civico), Enrico Fabio Civati (Liberi per Montorfano) e l’ex assessore provinciale Pietro Cinquesanti (Decidere insieme).

Partita a tre anche ad Asso dove il vicesindaco Giovanni Conti (Cittadini Indipendenti) contende la vittoria a Emanuele Zappalà (Per Asso Viva) e a Ferdinando Moretti Foggia (Movimento 5 Stelle).

A Griante si contendono la carica Luigi Vanini (Vivere Griante), Paolo Mondelli (La Vela) e Jacopo Bianchi (Ul Curbatt Fiamma Tricolore).

A Carugo, infine, l’ultimo sindaco in carica prima del commissariamento, Marco Melli (Forza Carugo) avrà come rivali Giuseppe Caggiano (Noi insieme per la famiglie), Daniele Colombo (Partecipo per Carugo), Mauro Redaelli (Carugo in testa) e Mario Marelli (Noi Cittadini).

Più informazioni su