CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Sparò a Rumesh, ora vuole tornare in servizio

Più informazioni su

Marco Dianati sette anni fa protagonista del movimentato episodio: era un componente del Nucleo antiwriters. Si era dimeso dalla polizia locale, ora chiede di essere reintegrato. La decisione finale da parte della giunta cittadina capeggiata da Lucini.

 

 

Un caso tutto da risolvere. E sul quale sarà la giunta di Como a stabilire se accogliere la richiesta dell’ex vigile urbano Marco Dianati, l’agente che sparò a Rumesh sette anni fa durante un movimentaton inseguimento sulle strade di Como e che chiede il reintegro in servizio. Ma proprio in queste ore il consigliere di maggioranza Marco Servettini (Amo la mia città) propone di togliere le armi a tutti gli agenti di polizia locale per evitare il ripetersi di episodi simili. Dianati si era dimesso due anni fa dopo la chiusura della vicenda che lo ha visto coinvolto: era stato lui, dopo aver fermato l’auto sulla quale viaggiava Rumesh, a esplodere il colpo di pistola che aveva ferito in modo grave il ragazzo. Colpo partito accidentalmente dalla pistola che aveva cion sè, ha sempre sostenuto il vigile. Dianati faceva parte del Nucleo antiwriters capeggiato allora da Marco Scarpone.

 

Più informazioni su