CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Sassari vola, Lenovo spazzata via: brutto avvio

Più informazioni su

Gara1 dei quarti di finale play-off senza storia. Cantù perde Aradori per un problema fisico, i sardi trascinati da Diener e Becirovic. Primo tempo da incubo: i ragazzi di Trinchieri subito doppiati da una formazione davvero impressionante.

 

 

 

 

Dominio di Sassari. Netto, imperioso fin dall’avvio. Con DrakeDiener e Becirovic a fare la differenza e con tutti gli altri compagni in serata di grazia. Senza storia gara1 dei quarti di finale di basket maschile tra Banco Sardegna e Lenovo Cantù: 90 – 70 il finale. I sardi di Sacchetti hanno sempre condotto con autorità e sono partiti come furie. Pronti via e Sassari vola: Becirovic è mortifero con le bombe da tre, Cantù subito in affanno. E il primo quarto si chiude con i padroni di casa che doppiano la Lenovo: 28 – 12. Cantù perde tanti palloni (alla fine saranno 19) e non è mai insidiosa. Sassari, trascinata dal pubblico, va via liscia.

A complicare i piani di Trinchieri anche l’assenza di Aradori: parte bene, segna 10 punti e poi è costretto ad uscire per un problema fisico. La sua assenza si è sentita molto. Cantù mai in partita, i tifosi di casa trascinano i ragazzi di Sacchetti. Esaurito il Palaserradimigni. Secondo tempo ancora senza storia come anche il terzo. I parziali dicono 48 – 31 e 70 – 53. Lenovo sempre indietro anni luce. Ragland, non partito nel quintetto iniziale, è stato il miglior realizzatore dei suoi (14 punti). Non ha storia anche l’ultimo tempo. Becirovic e compagni continuano a dettare legge. Ragland e Tyus cercano di tenere sù Cantù. Ma stasera senza riuscirci. Finisce con il pubblico di casa in piedi ad applaudire: 90 – 70 il finale che dice tutto. Sabato sera gara2 sempre a Sassari.

 

Sassari domina, sorpresa nell’altro quarto: l’Acea Roma perde in casa (58 – 70) contro la Trenkwalder Reggio Emilia.

Più informazioni su