CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

“Modigliani, Soutine e gli artisti maledetti” a Palazzo Reale

Più informazioni su

 

“Queste opere non sono state mostrate al pubblico da più di settant’anni, e oggi ricompaiono come per magia, come uscite da un altro mondo”.

 

 

 

 

 

 

“Queste opere non sono state mostrate al pubblico da più di settant’anni, e oggi ricompaiono come per magia, come uscite da un altro mondo”.

Con queste parole Marc Restellini, curatore della mostra Modigliani e gli artisti di Montparnasse, dà il senso all’e-sposizione che si è aperta il 21 febbraio nelle sale di Pa-lazzo Reale a Milano. Le 122 tele in Italia per la prima volta, appartengono alla collezione di Jonas Netter, uno dei collezionisti più importanti del secolo scorso, e racchiu-dono l’essenza dello stile indipendente di Amedeo Modi-gliani e degli artisti che vissero a Montparnasse agli inizi del ‘900.

Considerato tra i maggiori artisti del XX secolo, Amedeo Modigliani ha incarnato durante la sua breve vita la leg-genda dell’artista maledetto.

Modì – così lo chiamavano i francesi, con la sua esistenza travagliata riuscì ad infondere alla Montparnasse di quegli anni una vitalità nuova creando una fusione mai vista prima tra i Macchiaioli toscani e le più ardite rappresentazioni di Toulouse-Lautrec e Cézanne, aventi come risultati i suoi ritratti eterei ma vibranti, dai colori vivaci che bilanciano una vita grigia e malinconica.

In mostra anche opere di Soutine, Utrillo, Kisling e Krémègne, tutti artisti profondamente amati dal Netter col-lezionista entrati a far parte di quella nuova epoca artistica di cui Modigliani fu protagonista indiscusso.

 

La collezione Netter sarà in esposizione a Milano fino all’8 settembre 2013, se siete appassionati d’arte e siete in possesso di una delle carte Amex, visitate  my e-vents e scoprite i mille vantaggi offerti.

 

Più informazioni su