CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Rapina la banca e poi si scusa:”Ho necessità…”

Più informazioni su

Il colpo alla filiale di Montano Lucino della Banca di credito cooperativo. Il malvivente, a volto scoperto, si è fatto consegnare i soldi che erano in cassa. Bandito solitario anche alla farmacia di Cucciago: in fuga a piedi con 350 euro.

 

 

Due rapine alla vigilia di Pasqua nel comasco. Compiute a poca distanza l’una dall’altra ieri pomeriggio. Fatte probabilmente da banditi disperato come nel caso di quello che – alla filiale di Montano Lucino della Banca di credito cooperativo – ha poi chiesto scusa per il colpo messo a segno.E’ entrato da solo, quando non c’erano clienti. Volto scoperto, ha detto ai dipendenti di avere delle armi (che nessuno ha visto) e si è fatto consegnare oltre 2.000 euro in contanti. Poi è scappato a piedi dopo aver chiesto scusa agli impiegati della banca. “Ho necessità…” avrebbe aggiunto prima di uscire dai locali.

 

Nel pomeriggio, alle 17.45, è toccato invece alla farmacia di Cucciago, via Sant’Arialdo, essere presa di mira. In azione, anche qui, è stato un rapinatore solitario, armato di taglierino. Una volta all’interno – quan do non c’erano clienti – ha minacciato la titolare e si è fatto consegnare i soldi che erano in cassa. E’ fuggito a piedi con 350 euro in contanti. Il sospetto è che anche questo rapinatore possa essere stato spinto dalla disperazione per le difficili condizioni economiche. Resta l’allarme e la preoccupazione per il ritorno dei rapinatori a poco dalla Pasqua.

Più informazioni su