CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

A Villa Erba tre giorni per la famiglia del futuro

Più informazioni su

 

 

altConvegni, workshop, laboratori e momenti ricreativi: dal 5 al 7 aprile a Cernobbio si apre la possibilità di sviluppare ragionamenti su economia e cultura. Oggi la presentazione: attesi anche Coletti e il cardinale Scola.

 

 

 

 

 

L’idea di base di Famiy at work è “dare senza prendere”, è portare le persone a capire che il principio che regola le famiglie, ammortizzatori sociali della società, può e deve essere applicato all’economia. ” La sfida- dice Simona Saladini, sindaco di Cernobbio- è dare una risposta concreta ai problemi finanziari partendo dal luogo che è internazionalmente conosciuto come posto in cui di solito si pensa a un’economia che però può essere definita ‘virtuale’. Insomma, l’obiettivo dell’evento è porsi come luogo di scambio di buone prassi”. “Inoltre -afferma Giovanni Gianbattista, presidente del Forum Comasco delle Associazioni Familiari- la famiglia è il capitale relazionale da cui bisogna ripartire per andare avanti. Non si può produrre all’infinito. In Italia abbiamo tutto quello che serve, dobbiamo solo iniziare a farlo fruttare”.

I tre giorni in cui si articolerà Family at work vedranno il succedersi di convegni, workshop, laboratori e momenti ricreativi che avranno lo scopo di far capire, come dice Mirco Frizzi, direttore dell’Ufficio Pastorale della Diocesi di Como, che “non è solo la casa, metafora di stabilità, a fare la famiglia, ma che ‘dove c’è famiglia, c’è casa’” . L’incontro con il territorio di Cernobbio, conclude Fabrizio Pozzoli, presidente di Betania, Cooperativa Sociale Lombarda, è l’inizio di un percorso per tentare di far dialogare una serie di mondi, come le associazioni, con le famiglie.

Il progetto fortemente voluto dalla Diocesi della Lombardia, il comune di Cernobbio, la Provincia di Como, il Forum delle Associazioni Familiari e Oasi per le famiglie e vedrà la presenza di ospiti di rilievo tra cui Mons. Diego Coletti, Mons. Vincenzo Paglia e il Cardinale Angelo Scola.

 

 

Più informazioni su