CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Ingiurie contro la candidata:”Ignoranza senza fine”

Più informazioni su

Chiara Braga presa di mira in queste ore dopo che era già successo all’ex sindaco di Lomazzo Arrighi. Ha presentato denuncia contro ignoti:”Sono episodi che si commentano da soli, totale mancanza di rispetto”.

 

 

Denuncia contro ignoti. L’ha presentata la parlamentare uscente comasca e candidata nelle liste del Pd Chiara Braga dopo che anche  i suoi manifesti elettorali, affissi negli appositi spazi elettorali del Comune di Lomazzo, sono stati deturpati da cartelli adesivi abusivi e anonimi recanti le scritte ingiuriose “Fascista rossa” e “Non chiedere il voto alla donne perchè rappresenti solo te stessa”. Stessa cosa successa, in questi giorni, alla candidata per il Consiglio regionale Rosangela Arrighi, ex sindaco di Lomazzo. “Episodi che si commentano da soli, che denotano però una totale mancanza di rispetto delle regole base del confronto democratico”. E’ questo il commento di Chiara Braga. “Ancora una volta – prosegue la candidata comasca alla Camera dei deputati – si colpisce l’immagine di due donne, in questo caso candidate democratiche, che hanno già assunto in questi anni ruoli istituzionali e politici nel territorio. Credo che non sia un caso e che alla base di questi atti ci sia l’ignoranza senza fine di chi vorrebbe ancora le donne relegate ai margini della politica e della società, dileggiandone, in questo caso, l’immagine pubblica”.

Più informazioni su