CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Va in cella il figlio dell’uomo che si è dato fuoco

Più informazioni su

I carabinieri di Cantù hanno notificato oggi l’ordinanza di carcerazione ad un anno per il ragazzo 36enne. Inizialmente concessi i domiciliari, poi il Magistrato di sorveglianza ha modificato il parere. Padre sempre grave.

 

 

 

Finisce in carcere il figlio, 36enne, dell’uomo che settimana scorsa si è dato fuoco davanti alla ex moglie. Oggi pomeriggio, infatti, i carabinieri di Cantù hanno eseguito l’ordinanza di carcerazione nei confronti del ragazzo, Diego Di Fonso, nato a Cantù nel 1976 e con vari precedenti per furto: deve scontare la pena cumulativa di un anno di carcere. Inizialmente era stato concesso dal Magistrato di sorveglianza di scontare l’anno ai domiciliari, ovvero nello stesso luogo ove il padre aveva tentato di togliersi la vita con quel gesto estremo. Vista, tuttavia, la drammatica situazione familiare e per scongiurare eventuali ulteriori discussioni in famiglia, lo stesso Magistrato, sentito anche il parere dei militari della Stazione di Cantù, ha convertito l’esecuzione in carcere, al Bassone, dove Di Fonso è finito già oggi. Restano ancora immutate le condizioni di salute del padre, sempre in rianimazione all’ospedale di Torino (Centro grandi ustionati).

Più informazioni su