CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Persecuzioni alla ex moglie, finisce ai domiciliari

Più informazioni su

Insulti e minacce senza tregua. I carabinieri di Menaggio arrestano un 53enne di Lenno in esecuzione di un’ordinanza emessa dal Gip di Como. Il protagonista già sottoposto a divieto di avvicinarsi alla donna. In cella anche un 45enne bergamasco.

 

 

 

Insulti, minacce ripetute, una persecuzione – e lo stalking – per la ex moglie, 47enne di Ossuccio, che ha deciso di chiedere – all’ennesimo episodio – l’aiuto ai carabinieri. E così nelle ultime ore i militari di Menaggio hanno arrestato – ai domiciliari – R.B., 53enne di Lenno, in esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari emessa dal G.I.P. del Tribunale di Como. L’uomo era  già sottoposto ad una misura cautelare del divieto di avvicinamento alla ex consorte per via del suo comportamento, bersagliandola continuamente di insulti che potevano far presagire anche comportamenti dalle conseguenze imprevedibili.

Nonostante ciò, negli ultimi tempi il 53enne aveva ripreso questa sua abitudine, tanto da costringere l’Autorità Giudiziaria, informata dell’accaduto dai Carabinieri di Menaggio, ad adottare la misura restrittiva dei domiciliari. Un “deterrente” per evitare di poter fare guai e danni verso la ex moglie.

 

Nelle ultime ore non è stato il solo a finire in carcere: un 45enne di Lovere (Bergamo) anche se da tempo residente a Como è stato arrestato dagli agenti della polizia con l’accusa di stalking nei confronti dell’ex fidanzata. E’ successo in centro città: la donna stava uscendo dalla sua abitazione quando di fronte all’ascensore si è trovata davanti il suo ex. Spaventata ha chiesto riparo ad un vicino e poi ha allertato la polizia che ha fermato l’uomo, ora in cella per rispondere anche lui di Stalking.

 

Più informazioni su