CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Doccia gelata per la Holcim: tutti a casa gli operai

Più informazioni su

Conferma dalla Svizzera dove ha sede la multinazionale di cemento e calcestruzzo: tagli e riconversione della struttura. I sindacati: adesso come tutelare chi resta senza posto. VIDEO E AUDIO: LA PROTESTA DEGLI OPERAI E LE PAROLE DEL SINDACO PIETRO BRINDISI

 

 

 

Tutto confermato, tutto drammaticamente vero. La doccia gelata arriva dalla svizzera dove la Holcim (produzione e commercio cemento e calcestruzzo) ha la sede principale: la crisi del settore porta a 180 esuberi, la maggior parte nel comparto cemento. E questo significa, come di temeva da giorni, che la società ha deciso di tagliare tutti i posti di Merone (122 unità) visto che la struttura ora sarà convertita in centro di macinazione e non di produzione come è stato in passato. Ripercussioni possibili nche nello stabilimento di Ternate, a Varese, che, in base a quanto comunicato dalla società, dovrebbe diventare il centro unico del gruppo di produzione del clinker, funzionando ad un solo turno al reparto insacco. Qui gli esuberi annunciati sono 12, ma potrebbero salire ancora. E ora forti apprensioni anche per l’impianto di Lurate Caccivio (betonaggio). Preoccupazione dei sindacati, già informati dall’azienda di queste decisioni che sembrano irreversibili: Cgil, Cisl ed Uil chiedono alla Holcim gli interventi per tutelare chi resta senza lavoro, la maggior parte padri di famiglia di Merone ed hinterland. Un autentico dramma per oltre 100 famiglia.

Ascolta l’audio del Sindaco di Merone, Pietro Brindisi

{soundcloud}https://soundcloud.com/info-ciaocomo/holcim-la-preoccupazione-del{/soundcloud}

Video: rivedi la protesta dei lavoratori Holcin fuori dalla Prefettura di Como.

{youtube}4QXo6Spil0M{/youtube}

Più informazioni su