CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Rovello, auto non si ferma all’alt: inseguimento

Più informazioni su

Attimi di tensione nel paese della bassa. I carabinieri riescono a bloccarla, ma i tre a bordo scappano precipitosamente. Sulla vettura attrezzi da scasso ed anche alcuni orologi da polso.

 

 

 

 

Movimentato inseguimento dopo che l’auto non si è fermata al posto di blocco dei carabinieri. E’ successo ieri sera quando una pattuglia dei carabinieri di Turate, impegnata in un posto di controllo a Rovello Porro, ha intimato l'”alt” ad una Fiesta che si stava avvcinando alla pattuglia, ferma in via Pagani. La macchina, tuttavia, non si è fermata, anzi ha accelerato ed ha superato la pattuglia, dirigendosi verso il centro cittadino. La pattuglia di Turate, rientrata in macchina, ha iniziato un breve inseguimento. In costante contatto radio con la Centrale Operativa di Cantù, i militari hanno individuato la macchina, i cui occupanti, vistisi braccati, hanno bloccato l’auto in Via Rossi sempre a Rovello Porro e sono scappati in direzioni diverse.

Vedendo che era impossibile per due soli carabineri inseguire tre banditi e, comtemporaneamente, vigilare sull’autovettura, i militari hanno chiesto aiuto alla Centrale Operativa affinchè facesse concentrare altre pattuglie nella zona alla ricerca dei banditi. E così altre quattro macchine si sono concentrate in paese, ma dei banditi non vi era più alcuna traccia. Potrebbe gtrattarsi di una banda di giovani dell’pest impegnati in furti in tutta la zona. La macchina abbandonata, invece, èrisulta rubata a Milano a maggio scorso. All’interno i carabinieri hanno trovato un borsone pieno di arnesi atti allo scasso. Sono stati trovati anche alcuni orologi da polso, sicuramente provento di furto. La refurtiva è ora stata portata alla caserma di Cantù in attesa di trovare i proprietari per la restituzione degli orologi.

Più informazioni su