CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Furiosi: commercianti pronti a far sentire la loro rabbia

Più informazioni su

Si prevede una massiccia adesione anche a Como alla manifestazione di protesta di lunedì prossimo. Prima incontro alla sede cittadina, poi le testimonianze di chi non ce la fa più. Infine tutti dal Prefetto con il “libro nero”.

 

 

 

Saranno in tanti. Tantissimi. Con tutta la loro rabbia e la voglia di urlare forte che di questo passo il commercio a Como va a gambe all’aria. Tasse, balzelli, pressione fiscale definita insopportabile, affitti carissimi, banche che chiudono i rubinetti alle prime difficoltà. Soli contro tutti: la sensazione di molti è proprio questa. Una battaglia che rischia di fare tantissime vittime anche nel 2013 dopo le già numerosissime chiusure dell’anno appena passato. E così i commercianti di Como sono pronti a farsi sentire lunedì prossimo in quella che è la giornata – su scala nazionale – di mobilitazione della categoria. In città appuntamento alla sede di Confcommercio – via Ballarini – dalle 10,30 con il direttore Monetti (nella foto in piedi accanto al presidente Primavesi) a fare da coordinatore di una mattinata che si preannuncia calda. Con lui ni vertici dell’associazione per rispiegare – anche alla stampa – le cause di un momento no e poi i vari “tartassati” che hanno già predisposto un libro nero. Saranno loro, con una folta delegazione, ad attraversare Como da via via Ballarini fino a raggiungere il Prefetto in via Volta. Per poi consegnare nelle mani di Michele Tortora il libro nero fatto di segnalazioni, storture, cose da sistemare e tasse da ridurre per dare fiato ad una categoria che non è riuscita a risollevare la testa neppure con i saldi post-natalizi.

Più informazioni su